Botox OnabotulinumtoxinA Tossina botulinica di tipo a

Tossina botulinica di tipo A (Botox, Onabotulinumtoxina): effetti collaterali, controindicazioni, posologia, dosaggio, indicazioni, dosi ed interazioni

Tossina botulinica di tipo a

Nome Generico: onabotulinumtoxina  Nome del marchio: Botox Cosmetic

La tossina botulinica di tipo A può diffondersi dal punto di iniezione ad altre aree del corpo, causando sintomi di una condizione grave chiamata botulismo. Questi sintomi possono verificarsi dopo poche ore fino a diverse settimane dopo aver ricevuto la tossina botulinica di tipo a. I sintomi possono includere perdita di forza, debolezza muscolare, visione doppia o offuscata, palpebre cadenti, raucedine, cambiamenti o perdita della voce, perdita di controllo della vescica, o difficoltà a parlare, respirare oa deglutire. Il rischio può essere maggiore nei bambini in trattamento per la spasticità (spasmi muscolari), ma questi sintomi possono verificarsi anche negli adulti. La tossina botulinica di tipo A non è approvato per l’uso nei bambini. Contatti immediatamente il medico se questi sintomi si verificano.

Gravi e talvolta fatali problemi di respirazione o della deglutizione sono stati segnalati. Il rischio può essere maggiore nei pazienti che hanno già problemi respiratori o di deglutizione. Informi il medico se ha o se sono a rischio di sviluppare problemi di respirazione o della deglutizione.

La tossina botulinica di tipo A viene utilizzato per:

Temporaneamente migliorare l’aspetto di moderata a rughe gravi nei pazienti di 65 anni e più giovani. Esso può essere utilizzato anche per altre circostanze come determinato dal medico.

La tossina botulinica di tipo A è una neurotossina. Funziona bloccando gli impulsi nervosi ai muscoli o ghiandole sudoripare, paralizzando temporaneamente il muscolo o ghiandola.

NON utilizzare la tossina botulinica di tipo A se:

  • è allergico a qualsiasi ingrediente di tossina botulinica di tipo di prodotto botulinica a o un altro
  • si dispone di una infezione al sito di iniezione
  • è in trattamento per la perdita di controllo della vescica e hai anche una infezione delle vie urinarie

Rivolgersi al proprio medico o il fornitore di cure mediche subito se uno di questi si applicano a voi.

Prima di utilizzare la tossina botulinica di tipo A:

Alcune condizioni mediche possono interagire con tossina botulinica di tipo a. Informi il medico o il farmacista se avete qualunque condizioni mediche, soprattutto se una delle seguenti si applicano a voi:

  • se è incinta, sta pianificando una gravidanza o l’allattamento al seno
  • se sta assumendo qualsiasi prescrizione o medicine senza ricetta medica, la preparazione a base di erbe, o del supplemento dietetico
  • Se avete allergie alle medicine, alimenti, o altre sostanze
  • se hai problemi nervosi o malattia (ad esempio, la sclerosi laterale amiotrofica, neuropatia motoria), problemi muscolari o malattie (ad esempio, la sindrome di Lambert-Eaton, miastenia gravis), disturbi emorragici, convulsioni, grave debolezza o atrofia dei muscoli al sito di iniezione (ad esempio, problemi alzando le sopracciglia, palpebre cadenti), o precarie condizioni di salute
  • se avete una storia di problemi cardiaci (ad esempio, battito cardiaco irregolare, un recente attacco cardiaco), inghiottire o problemi respiratori (per esempio, asma) o problemi agli occhi (per esempio, il glaucoma, palpebra cadente)
  • se si dispone di una infezione della pelle o infiammazione, cicatrici, o altri disturbi della pelle nel sito di iniezione
  • se avete intenzione di avere un intervento chirurgico, in particolare l’intervento chirurgico sul tuo viso, o se avete ricevuto tossina botulinica di tipo A o di una tossina botulinica altro negli ultimi 4 mesi
  • se si dispone di debolezza nei muscoli della fronte, hanno avuto un cambiamento nel modo in cui il viso appare normalmente, hanno tutte le altre condizioni del viso, o avete avuto un intervento chirurgico sul tuo viso
  • se è in trattamento per la perdita di controllo della vescica, soprattutto se non si riesce a svuotare la vescica da soli
  • se sta assumendo un farmaco allergia o freddo

Alcuni medicinali possono interagire con tossina botulinica di tipo a. Dire al vostro fornitore di cure mediche se sta assumendo altri farmaci, in particolare uno dei seguenti:

  • Antibiotici aminoglicosidici (ad esempio, gentamicina), rilassanti muscolari (ad esempio, cyclobenzaprine), bloccanti neuromuscolari (per esempio, atracurio), o farmaci sonno (ad esempio, zolpidem) perché possono aumentare il rischio di tossina botulinica di tipo A consente di effetti collaterali
  • Anticoagulanti (ad esempio, warfarin), farmaci antiaggreganti piastrinici (ad esempio, clopidogrel) o aspirina perché il rischio di sanguinamento nel sito di iniezione può essere aumentato
  • Anticolinergici farmaci (ad esempio, scopolamina, ossibutinina) perché il rischio dei loro effetti collaterali possono essere aumentate di tossina botulinica di tipo a

Questo non può essere un elenco completo di tutte le interazioni che possono verificarsi. Chiedete al vostro fornitore di cure mediche se la tossina botulinica di tipo A può interagire con i farmaci che si stanno assumendo. Controllare con il vostro fornitore di assistenza sanitaria prima di iniziare, interrompere o modificare il dosaggio di qualsiasi medicinale.

Come utilizzare la tossina botulinica di tipo A:

Utilizzare tossina botulinica di tipo A, come indicato dal vostro medico. Controllare l’etichetta sul medicinale per esatte istruzioni per il dosaggio.

  • La tossina botulinica di tipo A viene fornito con una scheda extra informazioni sul paziente chiamato guida di medicinali. Leggere con attenzione. Leggerlo di nuovo ogni volta che si ottiene una tossina botulinica di tipo ricaricate.
  • La tossina botulinica di tipo A è di solito somministrato per iniezione presso l’ufficio del medico, ospedale o clinica.
  • Se si dimentica una dose di tossina botulinica di tipo A, contattare il medico.

Chiedete al vostro fornitore di cure mediche tutte le domande che potresti avere su come utilizzare la tossina botulinica di tipo a.

Importanti informazioni di sicurezza:

  • La tossina botulinica di tipo A può causare la perdita di forza, debolezza, visione offuscata, o le palpebre cadenti. Questi effetti possono essere peggiore se si prendono con l’alcol o di alcuni farmaci. Utilizzare tossina botulinica di tipo A con cautela. Non guidi o svolgere altre attività eventualmente pericolose finché non si sa come reagire.
  • NON utilizzare più della dose raccomandata o l’uso della tossina botulinica di tipo a più spesso di una volta ogni 3 mesi senza essersi consultato con il medico.
  • Informi il medico o il dentista che si prende la tossina botulinica di tipo A prima di sottoporsi a cure mediche o dentarie, cure d’emergenza, o interventi chirurgici.
  • Non cambiare marca di tossina botulinica di tipo a. Rivolgersi al proprio medico se avete domande.
  • La tossina botulinica di tipo A contiene albumina, che proviene dal sangue umano. Vi è un rischio molto raro di ottenere una malattia virale o una malattia del sistema nervoso centrale chiamata malattia di Creutzfeldt-Jakob da prodotti con albumina. Nessun caso di questi problemi sono stati riscontrati in pazienti che hanno utilizzato la tossina botulinica di tipo a.
  • La tossina botulinica di tipo A non deve essere usato nei bambini di età inferiore ai 18 anni, la sicurezza e l’efficacia di questi bambini non sono state confermate.
  • Gravidanza e allattamento: Se rimani incinta, contattare il medico. Avrete bisogno di discutere i vantaggi e sui rischi dei tossina botulinica di tipo A durante la gravidanza. Non è noto se la tossina botulinica di tipo A si trova nel latte materno. Se sono o saranno l’allattamento al seno durante l’utilizzo della tossina botulinica di tipo A, consultare il medico. Discutere di eventuali possibili rischi per il bambino.

OnabotulinumtoxinA gravidanza Avvertenze

OnabotulinumtoxinA è stato assegnato a C gravidanza categoria da parte della FDA. Gli studi sugli animali hanno rivelato segni di tossicità materna, aborti e / o malformazioni fetali a dosi elevate. Non ci sono dati controllati in gravidanza umana. OnabotulinumtoxinA è consigliato solo per l’uso durante la gravidanza, quando benefici superino il rischio.

OnabotulinumtoxinA allattamento Avvertenze

Non vi sono dati sull’escrezione di onabotulinumtoxinA nel latte umano. Il produttore raccomanda cautela nel somministrare onabotulinumtoxinA a donne che allattano.

Possibili effetti collaterali della tossina botulinica di tipo A:

Tutti i farmaci possono causare effetti indesiderati, ma molte persone non hanno, o hanno minori effetti collaterali. Verificare con il proprio medico se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati comuni persistono o diventano fastidiosi:

Ansia, secchezza della bocca, gli occhi asciutti o irritata, dolore facciale, sintomi simil-influenzali, mal di testa, incapacità di mettere a fuoco gli occhi, nausea, dolore al collo, dolore, arrossamento, gonfiore, o la tenerezza al sito di iniezione, muscoli rigidi o deboli o in prossimità il sito di iniezione, stanchezza.

Rivolgersi ad un medico immediatamente se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati gravi si verificano:

Gravi reazioni allergiche (rash, orticaria, prurito, difficoltà di respiro, senso di oppressione al petto, gonfiore della bocca, viso, labbra o lingua, raucedine inusuale, respiro sibilante), sanguinamento nel sito di iniezione, bruciore, intorpidimento o formicolio al petto; , mandibola, o dolore al braccio, difficoltà nella deglutizione o respirazione, abbassamento della palpebra superiore, gonfiore delle palpebre, svenimenti, battito cardiaco irregolare, perdita di controllo della vescica, perdita di forza, paralisi, convulsioni, secchezza oculare grave o persistente o irritazione, grave o persistente debolezza muscolare o vertigini, mancanza di respiro; discorso cambia o problemi; improvvisa nausea o vomito, sudorazione o debolezza insolite, disturbi visivi (ad esempio, visione doppia, visione offuscata).

Questo non è un elenco completo degli effetti indesiderati che possono verificarsi. Se avete domande circa gli effetti collaterali, contattare il fornitore di assistenza sanitaria. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio:

Per il consumatore

Si applica a onabotulinumtoxinA: polvere iniettabile per iniezione

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione di onabotulinumtoxinA: orticaria, difficoltà di respiro, sensazione di come si potrebbe svenire, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

La tossina botulinica di cui Botox può diffondersi ad altre zone del corpo al di là in cui è stato iniettato. Questo ha causato gravi pericolo la vita effetti collaterali in alcune persone che ricevono iniezioni di tossina botulinica, anche per scopi cosmetici.

Chiamate il vostro medico se avete qualcuno di questi gravi effetti collaterali, alcuni dei quali possono verificarsi fino a diverse settimane dopo l’iniezione:

  • problemi respiratori, parlare o deglutire;
  • voce roca, le palpebre cadenti;
  • debolezza muscolare insoliti o gravi (in particolare in una zona del corpo che non è stato iniettato il farmaco);
  • perdita di controllo della vescica;
  • problemi con la visione;
  • croste o drenaggio dai tuoi occhi;
  • eruzione cutanea grave o prurito;
  • veloce, battito cardiaco lento o irregolare, o
  • dolore toracico o sensazione di pesantezza, mal di diffusione al braccio o alla spalla, malessere generale.

Meno gravi effetti collaterali di onabotulinumtoxinA possono includere:

  • debolezza muscolare vicino a dove il farmaco è stato iniettato;
  • ecchimosi, sanguinamento, dolore, rossore o gonfiore al sito di iniezione è stata data;
  • mal di testa, rigidità muscolare, collo o mal di schiena;
  • febbre, tosse, mal di gola, naso che cola, sintomi influenzali,
  • vertigini, sonnolenza, sensazione di stanchezza;
  • nausea, diarrea, mal di stomaco, perdita di appetito;
  • secchezza delle fauci, secchezza degli occhi, ronzio nelle orecchie;
  • aumento della sudorazione in zone diverse le ascelle;
  • prurito agli occhi o lacrimazione, aumento della sensibilità alla luce, o
  • palpebra gonfiore o lividi.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a onabotulinumtoxinA: polvere iniettabile per iniezione

Gastrointestinale

Effetti collaterali gastrointestinali comprendono nausea (2-3%), secchezza orale (2 al 10%), e disfagia (2 al 10%).

Del sistema nervoso

Sistema nervoso effetti collaterali hanno incluso affaticamento (2-3%), vertigini (2 al 10%), febbre (2 al 10%), sonnolenza (2 al 10%), e intorpidimento (2 al 10%). Convulsioni nuovi o ricorrenti sono stati segnalati, di solito in pazienti predisposti a vivere questi eventi. Il rapporto esatto di questi eventi per l’iniezione di onabotulinumtoxinA non è stata stabilita.

Respiratorio

Effetti collaterali respiratori hanno incluso bronchite (2-3%), aumento della tosse (2 al 10%), rinite (2 al 10%), e dispnea (2 al 10%).

Muscoloscheletrico

Effetti collaterali muscoloscheletrici hanno incluso dolore alle estremità (6%), debolezza muscolare (4%), astenia (2-10%), mal di schiena (2 al 10%), ipertonia (2 al 10%), e rigidità (2 a 10%).

Cardiovascolare

Effetti indesiderati cardiovascolari hanno incluso aritmia e infarto del miocardio, alcuni con esito fatale. Alcuni pazienti avevano fattori di rischio tra cui le malattie cardiovascolari. Il rapporto esatto di questi eventi con l’iniezione di onabotulinumtoxinA non è stato stabilito ancora.

Locale

Effetti collaterali locali hanno incluso dolore al sito di iniezione (2 al 10%).

Immunologico

Effetti collaterali immunologici hanno incluso sindrome influenzale (2 al 10%).

Oculare

In due casi di disturbo del nervo VII, ridotta lampeggiante da iniezione onabotulinumtoxinA del muscolo orbicolare determinato gravi esposizione corneale, difetto epiteliale persistente, ulcerazione della cornea e un caso di perforazione corneale. Focal paralisi facciale, sincope, ed esacerbazione della miastenia gravis sono stati riportati anche dopo il trattamento del blefarospasmo. Muscoli extraoculari adiacenti al sito di iniezione possono essere colpiti, causando la deviazione verticale, specialmente con dosi più elevate di onabotulinumtoxinA. I tassi di incidenza di questi effetti negativi per 2.058 adulti che hanno ricevuto un totale di 3650 iniezioni per strabismo orizzontale era del 17%. L’incidenza di ptosi è stato segnalato per essere dipendente dalla posizione dei muscoli iniettati, 1% dopo le iniezioni retto inferiore, 16 % dopo le iniezioni retto orizzontali e il 38% dopo le iniezioni retto superiore. In una serie di 5587 iniezioni, emorragia retrobulbare si è verificato nel 0,3% dei casi.

Effetti collaterali oculari hanno incluso diplopia (2 al 10%) e ptosi (2 al 10%). Altri eventi esposti nei precedenti studi clinici in ordine decrescente di incidenza sono: irritazione, lacrimazione, lagoftalmo, fotofobia, ectropion, cheratite, diplopia, entropion, eruzione cutanea diffusa, e gonfiore locale della pelle delle palpebre della durata di diversi giorni dopo l’iniezione palpebra.

Altro

Altri effetti collaterali hanno incluso disturbo del linguaggio (2 al 10%). Altri effetti indesiderati riportati post-marketing hanno incluso dolore addominale, anoressia, plessopatia brachiale, diarrea, paralisi facciale, paresi facciale, iperidrosi, ipoacusia, ipoestesia, intorpidimento localizzato, malessere, mialgia, parestesia, piressia, radicolopatia, eruzione cutanea (compresi eritema multiforme, e psoriasiforme eruzione), tinnito, vertigini, disturbi della vista, e vomito.

Gli effetti collaterali che si verificano più frequentemente nei pazienti con distonia cervicale hanno incluso disfagia (19%), infezione del tratto respiratorio superiore (12%), dolore al collo (11%) e cefalea (11%). Una paziente di sesso femminile trattate per la distonia cervicale sviluppato plessopatia brachiale 2 giorni dopo l’iniezione di 120 Unità di onabotulinumtoxinA.

Altri effetti indesiderati che si verificano dopo il trattamento dell’iperidrosi ascellare con una frequenza di 3 al 10% hanno incluso dolore al sito di iniezione ed emorragia, sudorazione non ascellare, infezione, faringite, sindrome influenzale, mal di testa, febbre, collo o alla schiena, prurito, e l’ansia.

In caso di sovradosaggio è sospettato:

Contattare il 118 emergenza immediatamente. I sintomi possono includere paralisi, debolezza muscolare grave, difficoltà di deglutizione, respirazione debole o superficiale.

Corretta conservazione della tossina botulinica di tipo A:

La tossina botulinica di tipo A è di solito manipolati e immagazzinati da un fornitore di assistenza sanitaria. Se si utilizza la tossina botulinica di tipo A in casa, negozio di tossina botulinica di tipo A, come consigliato dal vostro farmacista o fornitore di cure mediche. Tenere tossina botulinica di tipo A fuori dalla portata dei bambini e lontano da animali domestici.