Tamoxifene, Novaldex

Tamoxifene (Soltamox, kessar, ledertam, nolvadex): EFFETTI COLLATERALI, CONTROINDICAZIONI, POSOLOGIA, DOSAGGIO, INDICAZIONI E DOSI

Nome Generico: tamoxifene  Marche: Soltamox, kessar,  ledertam,  nolvadex,  nomafen,  tamoxene,  tamoxifene,  tamoxifene aurobindo,  tamoxifene dexo,  tamoxifene ratiopharm,  tamoxifene tad Disponibilità: solo su prescrizione Categoria di Gravidanza: D, prova del rischio positiva

Che cosa è Tamoxifene?

Tamoxifen blocca l’azione di estrogeni, un ormone femminile. Alcuni tipi di tumore al seno necessitano di estrogeni per crescere.

Tamoxifene è usato per trattare alcuni tipi di tumore al seno negli uomini e nelle donne. Tamoxifene è usato per ridurre la possibilità di una donna di sviluppare il cancro al seno se ha un elevato rischio (ad esempio una storia familiare di carcinoma mammario).

Tamoxifene può essere usato anche per scopi non elencati in questo farmaco guida.

Informazioni importanti su tamoxifene

Non usare il tamoxifene in caso di gravidanza. Si potrebbe danneggiare il nascituro. Utilizzare una forma barriera di controllo delle nascite (come il preservativo o diaframma con spermicida), mentre si sta utilizzando questo farmaco e per almeno 2 mesi dopo la fine del trattamento i vostri. Non si deve usare il tamoxifene se è allergico ad esso, o se avete una storia di coaguli di sangue nelle vene oi polmoni, o se si sta prendendo anche un anticoagulante come il warfarin (Coumadin).

Prima di usare il tamoxifene, informi il medico se si hanno malattie epatiche, alti trigliceridi (un tipo di grasso nel sangue), una storia di cataratta, o una storia di ictus o di coaguli di sangue. Inoltre informi il medico se se si ricevono chemioterapia o radioterapia.

Se sta assumendo il tamoxifene per ridurre il rischio di cancro al seno, potrebbe essere necessario prendere la prima dose mentre si sta avendo un periodo mestruale. Si può anche bisogno di avere un test di gravidanza prima di iniziare a prendere il tamoxifene, per assicurarsi di non essere incinta. Seguire le istruzioni del medico.

Assunzione di tamoxifene può aumentare il rischio di cancro uterino, ictus, o un coagulo di sangue nel polmone, che può essere fatale. Parlate con il vostro medico circa i rischi specifici a prendere questo farmaco.

Per assicurarsi che questo farmaco non è causa di effetti nocivi, il medico può richiedere di avere mammografie e per eseguire gli esami di routine di auto-palpazione su base regolare. La funzione del fegato può anche avere bisogno di essere testati. Visitate regolarmente il medico.

Prima di prendere il tamoxifene

Non si deve usare il tamoxifene se è allergico ad esso, o se avete:

  • una storia di coaguli di sangue nelle vene oi polmoni, o
  • se si sta prendendo anche un anticoagulante come il warfarin (Coumadin).

Per assicurarsi che si può tranquillamente prendere il tamoxifene, informi il medico se avete una qualsiasi di queste altre condizioni:

  • malattie del fegato;
  • colesterolo o trigliceridi (un tipo di grasso nel sangue);
  • una storia di ictus o di coaguli di sangue;
  • una storia di cataratta; o
  • se si è sottoposti a chemioterapia o radioterapia.

Assunzione di tamoxifene può aumentare il rischio di cancro uterino, ictus, o un coagulo di sangue nel polmone, che può essere fatale. Parlate con il vostro medico circa i rischi specifici a prendere questo farmaco. FDA gravidanza categoria D. Non usare il tamoxifene in caso di gravidanza. Si potrebbe danneggiare il nascituro. Utilizzare una forma barriera di controllo delle nascite (come il preservativo o diaframma con spermicida), mentre si sta utilizzando questo farmaco e per almeno 2 mesi dopo la fine del trattamento i vostri.

Contraccezione ormonale (come la pillola anticoncezionale, iniezioni, impianti, cerotti, anelli vaginali) può non essere abbastanza efficace per prevenire la gravidanza durante il trattamento.

Non è noto se il tamoxifene passa nel latte materno o se potrebbe danneggiare un bambino di cura. Tuttavia, questo farmaco può rallentare la produzione di latte materno. Si consiglia di non allattare al seno durante l’assunzione di tamoxifene.

Tamoxifen gravidanza Avvertenze

Tamoxifen è stato assegnato a gravidanza categoria D. Gli studi sugli animali di dosi pari o inferiore a dosi umani hanno rivelato segni di tossicità fetale, minore incidenza di impianto, e una maggiore incidenza di basso peso alla nascita. Non ci sono dati controllati in gravidanza umana. Tuttavia, il produttore riporta aborti spontanei, difetti di nascita, morte fetale, e sanguinamento vaginale associati con l’uso tamoxifene durante la gravidanza. Tamoxifene deve essere somministrato durante la gravidanza, quando benefici superino il rischio. Tamoxifene è stato studiato nel trattamento dell’infertilità maschile. Mentre un certo grado di miglioramento della concentrazione spermatica è stato riportato, vi è generalmente alcun cambiamento nella motilità dello sperma. Nessuna evidenza convincente di efficacia per l’uso del tamoxifene nel trattamento della sterilità maschile è stato riportato. Ciò è dovuto soprattutto tamoxifene non si è dimostrato efficace per aumentare il tasso di contraccezione.

Un singolo caso di sindrome di Goldenhar (displasia oculoauriculovertebral) in un bambino esposto a tamoxifene durante le prime 26 settimane di gestazione è stato riportato, la causalità è sconosciuta. Un caso di genitali ambigui in un bambino esposto a tamoxifene in utero è stata riportata anche.

Tamoxifen allattamento Avvertenze

Uno studio (n = 150) ha riportato che il tamoxifene è stata molto efficace nel prevenire la secrezione di latte e ingorgo mammario quando somministrato entro due ore dalla consegna. In questo studio, senza effetti collaterali sono stati segnalati.

Non vi sono dati sull’escrezione del tamoxifene e dei suoi metaboliti nel latte materno. Tuttavia, l’amministrazione tamoxifene riduce i livelli di prolattina nel siero dopo somministrazione di dosi ripetute e sopprime rilascio di prolattina in risposta alla stimolazione del seno. Il produttore ha dichiarato che a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei lattanti da tamoxifene, le donne che assumono tamoxifene non devono allattare.

Come devo prendere il tamoxifene?

Prendere tamoxifene esattamente come prescritto dal medico. Non assumere in quantità maggiore o minore o più a lungo di quanto raccomandato. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione.

Prendi questo farmaco con un bicchiere pieno (8 once) di acqua.

Tamoxifene può essere assunto con o senza cibo.

Se sta assumendo il tamoxifene per ridurre il rischio di cancro al seno, potrebbe essere necessario prendere la prima dose mentre si sta avendo un periodo mestruale. Si può anche bisogno di avere un test di gravidanza prima di iniziare a prendere il tamoxifene, per assicurarsi di non essere incinta. Seguire le istruzioni del medico.

Utilizzare tamoxifene regolarmente per ottenere il massimo beneficio. Prendi la tua prescrizione ricaricate prima che si esaurisca completamente della medicina. Potrebbe essere necessario continuare a utilizzare questo farmaco per un massimo di 5 anni.

Per assicurarsi che questo farmaco non è causa di effetti nocivi, il medico può richiedere di avere mammografie e per eseguire gli esami di routine di auto-palpazione su base regolare. La funzione del fegato può anche avere bisogno di essere testati. Visitate regolarmente il medico.

Tamoxifene Conservare a temperatura ambiente lontano da umidità, calore o freddo. Non congelare.

Cosa succede se si dimentica una dose?

Prendere la dose non appena se ne ricorda. Saltare la dose se è quasi ora per la dose successiva. Non prendere la medicina extra per compensare la dose dimenticata.

Cosa succede se per overdose?

Rivolgersi al medico di emergenza o chiamare il 118 immediatamente.

Che cosa devo evitare durante l’assunzione di tamoxifene?

Evitare di mangiare prodotti a base di soia o di soia senza prima chiedere al vostro medico.

Tamoxifen effetti collaterali

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica a tamoxifene: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola. Smettere di usare il tamoxifene e chiamare subito il medico se si ha un grave effetto collaterale, come:

  • improvviso intorpidimento o debolezza, soprattutto su un lato del corpo;
  • improvviso forte mal di testa, confusione, problemi con la visione, la parola, o di equilibrio;
  • dolore al petto, tosse improvvisa, sibilo, respiro affannoso, tachicardia;
  • dolore, gonfiore, calore, arrossamento o in una o entrambe le gambe;
  • nausea, perdita di appetito, aumento della sete, debolezza muscolare, confusione, e sensazione di stanchezza o irrequieti;
  • perdite ematiche vaginali o lo svuotamento;
  • periodi mestruali irregolari;
  • dolore o pressione nella vostra zona pelvica;
  • visione offuscata, dolore oculare, o vedere aloni intorno alle luci;
  • ecchimosi, sanguinamento insolito (naso, bocca, vagina, o del retto), macchie puntiformi viola o rosso sotto la pelle;
  • febbre, brividi, dolori muscolari, sintomi influenzali;
  • seno nuovo nodulo, o
  • mal di stomaco superiore, prurito, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi).

Meno gravi effetti collaterali tamoxifene possono includere:

  • vampate di calore;
  • dolore osseo, dolore alle articolazioni, o dolore tumorale;
  • gonfiore alle mani o dei piedi;
  • prurito vaginale o secchezza;
  • desiderio sessuale è diminuito, impotenza, o la difficoltà che hanno un orgasmo;
  • mal di testa, vertigini, depressione, o
  • diradamento dei capelli.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio

Alcuni effetti collaterali del tamoxifene non possono essere segnalati. Consultare sempre il proprio medico o uno specialista sanitario per un consiglio medico. È inoltre possibile segnalare gli effetti collaterali a FDA.

Per il consumatore

Si applica a tamoxifene: polvere di capitalizzazione, soluzione orale, compresse per via orale

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione di tamoxifene: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare il tamoxifene e chiamare subito il medico se si ha un grave effetto collaterale, come:

  • improvviso intorpidimento o debolezza, soprattutto su un lato del corpo;
  • improvviso forte mal di testa, confusione, problemi con la visione, la parola, o di equilibrio;
  • dolore al petto, tosse improvvisa, sibilo, respiro affannoso, tachicardia;
  • dolore, gonfiore, calore, arrossamento o in una o entrambe le gambe;
  • nausea, perdita di appetito, aumento della sete, debolezza muscolare, confusione, e sensazione di stanchezza o irrequieti;
  • perdite ematiche vaginali o lo svuotamento;
  • periodi mestruali irregolari;
  • dolore o pressione nella vostra zona pelvica;
  • visione offuscata, dolore oculare, o vedere aloni intorno alle luci;
  • ecchimosi, sanguinamento insolito (naso, bocca, vagina, o del retto), macchie puntiformi viola o rosso sotto la pelle;
  • febbre, brividi, dolori muscolari, sintomi influenzali;
  • seno nuovo nodulo, o
  • mal di stomaco superiore, prurito, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi).

Meno gravi effetti collaterali del tamoxifene possono includere:

  • vampate di calore;
  • dolore osseo, dolore alle articolazioni, o dolore tumorale;
  • gonfiore alle mani o dei piedi;
  • prurito vaginale o secchezza;
  • desiderio sessuale è diminuito, impotenza, o la difficoltà che hanno un orgasmo;
  • mal di testa, vertigini, depressione, o
  • diradamento dei capelli.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a tamoxifene: polvere di capitalizzazione, soluzione orale, compresse per via orale

Generale

In generale, le vampate di calore, nausea, e vomito sono stati gli effetti avversi più frequentemente riportati, che si verificano in più del 25% dei pazienti.

Oncologica

Effetti collaterali oncologiche tra cui numerose anomalie endometriali sono stati riportati con l’uso tamoxifene. Questi hanno incluso sia adenocarcinoma endometriale (tasso di incidenza per 1000 anni-donna di 2,20 per 0,71 per tamoxifene rispetto al placebo) e sarcoma uterino (tasso di incidenza per 1000 anni-donna di 0,17 per tamoxifene rispetto a 0,04 per il placebo). Nella maggior parte delle donne trattate con tamoxifene, l’endometrio rimane atrofica. Tuttavia, iperplasia, metaplasia, iperplasia atipica, e polipi endometriali sono stati riportati anche.

Il National Breast adiuvante chirurgica e il cancro intestinale (NSABP) B-14, ha valutato l’incidenza di tumore dell’endometrio nelle donne con linfonodi negativi, positivo per il recettore degli estrogeni, il cancro al seno invasivo randomizzati a ricevere placebo o con tamoxifene 20 mg al giorno per cinque anni dopo aver subito la terapia primaria. Rispetto al gruppo placebo, il rischio relativo di carcinoma endometriale riportato tra donne trattate con tamoxifene è stato del 7,5.

In generale, i pazienti devono essere esaminati per preesistenti lesioni endometriali prima di iniziare la terapia con tamoxifene. I vantaggi ei tempi di routine lo screening endometriale, dopo scrounge iniziale, devono ancora essere definiti. Tuttavia, qualsiasi sanguinamento postmenopausale o sanguinamento anormale nelle donne in premenopausa dovrebbe indurre una valutazione ginecologica.

Genito-urinario

Effetti collaterali genito-urinario tra cui l’endometriosi, sanguinamento vaginale, perdite vaginali, amenorrea, mestruazioni alterati, oligomenorrea e sono stati riportati fino al 24% dei pazienti. Tuttavia, questi effetti hanno raramente richiesto una riduzione del dosaggio o la sospensione del farmaco. Candidiasi vulvovaginale ricorrente nelle donne in postmenopausa è stata associata a trattamento a lungo termine. Priapismo e la soppressione della spermatogenesi sono stati riportati in pazienti di sesso maschile trattati con tamoxifene.

Muscoloscheletrico

Effetti collaterali tra cui dolore muscoloscheletrico e dolore osseo o “flare” sono stati riportati in alcuni pazienti dopo inizio della terapia con tamoxifene e in genere regrediscono rapidamente. Ipercalcemia grave o pancitopenia possono verificarsi in concomitanza con questi sintomi. Inoltre, i pazienti con malattia dei tessuti molli si può verificare un aumento iniziale della dimensione della lesione così come eritema locale durante l’inizio della terapia. Altri effetti indesiderati reumatologiche hanno incluso un rapporto di un acuto, simmetrica polyarthropathy infiammatoria.

Metabolica

Effetti collaterali metabolici hanno incluso ipercalcemia grave. Grave ipertrigliceridemia è stato riportato in un paziente. Il farmaco ha dimostrato di inibire turnover osseo nelle donne sopra i 70 anni.

Pericolo di vita ipercalcemia si possono verificare durante la terapia iniziale con tamoxifene in pazienti con metastasi ossee. Monitoraggio dei livelli sierici di calcio durante la terapia iniziale è raccomandato per i pazienti in cui metastasi ossee sono presenti o sono sospettati. In caso di ipercalcemia grave, la sospensione del tamoxifene può essere giustificata, con La ripresa a un dosaggio inferiore una volta che i livelli di calcio si sono normalizzati.

Studi di densità minerale ossea non sono riusciti a trovare le prove di un aumento del rischio di osteoporosi nelle donne trattate con tamoxifene. Uno studio ha rilevato una riduzione significativa nel siero osteocalcina e fosfatasi alcalina, indicando che tamoxifene può effettivamente diminuire la velocità di riassorbimento dell’osso trabecolare.

Epatico

Effetti collaterali epatici hanno incluso elevazione nei test di funzionalità epatica, ittero, epatite peliosi, steatoepatite, colestasi, e necrosi epatica massiva. Mentre gli effetti epatici gravi sono rari, gli incidenti mortali sono stati segnalati.

Ematologici

Effetti collaterali ematologici sono stati rari e hanno incluso trombocitopenia (1%), leucopenia e agranulocitosi. Due casi di trombosi del seno cerebrale sono stati riportati anche. Piccolo, ma clinicamente insignificante, diminuisce in antitrombina III e fibrinogeno sono stati segnalati.

Oculare

Uno studio prospettico che coinvolge 63 pazienti ha valutato il rischio di tossicità oculare a causa di tamoxifene 20 mg al giorno per una durata media di 25 mesi (range: 6-51 mesi). Tossicità oculare, caratterizzata da diminuzione della acuità visiva e retinopatia, si è verificato in 4 (6,3%) pazienti. Opacità corneali irreversibili subepiteliali sono stati osservati in un paziente. Precedenti relazioni suggerito tossicità oculare è stato associato solo con alte dosi (> 180 mg al giorno) la terapia. Tuttavia, questo studio e altre relazioni recenti casi sostenere un rischio con regimi di dosaggio attualmente accettati.

Effetti collaterali oculari tra cui bilaterale neurite ottica, retinopatia, e opacità subepiteliali sono stati segnalati. Diversi casi di cheratopatia sono stati riportati anche.

Cardiovascolare

Effetti collaterali cardiovascolari, tra cui ictus (tasso di incidenza per 1000 anni le donne è stato di 1,43 per tamoxifene rispetto a 1,00 per il placebo) sono stati segnalati. Vampate di calore (che può essere grave in un massimo di 22,7% dei pazienti), edema (25%), flebite (1%), e tromboembolismo sono stati riportati anche.

Diversi studi hanno valutato l’effetto del tamoxifene sulla antitrombina III, fibrinogeno, e le piastrine sono state in grado di fornire chiarimenti di rischio tromboembolico nei pazienti trattati con Tamoxifene. Inoltre, nonostante la sua attività antiestrogenica, le prove mancano a sostegno di una tamoxifene associato aumento del rischio cardiovascolare. Uno studio ha concluso che il tamoxifene e precedenti interventi chirurgici, fratture, o immobilizzazione erano associati ad un aumento significativo del rischio di sviluppare una tromboembolia venosa. Un altro studio ha trovato una diminuzione del rischio di infarto del miocardio.

In uno studio di 8 donne in premenopausa e 46 in postmenopausa con carcinoma mammario in fase avanzata, tamoxifene 10 mg tre volte al giorno non ha prodotto alcun effetto sul colesterolo totale, trigliceridi, o acidi grassi liberi. Un significativo aumento HDL e conseguente aumento rapporto HDL / colesterolo totale sono stati osservati in aggiunta a una significativa riduzione del colesterolo LDL. Nel complesso, tamoxifene sembra esercitare un effetto favorevole sul profilo lipidico.

Un cinque anni di studio ha riportato colesterolo totale, colesterolo LDL e lipoproteine ​​ad essere significativamente più bassi e livelli di apolipoproteina A1 significativamente più elevata nei 30 destinatari tamoxifene rispetto ai 32 pazienti che non hanno ricevuto tamoxifene. Livelli di apolipoproteina B sono stati segnalati per aumentare in misura maggiore nel gruppo che non ha ricevuto tamoxifene. Dopo cinque anni, riduce il livello di fibrinogeno e l’aumento dei trigliceridi livello nel gruppo Tamoxifene erano al limite della significatività statistica. In generale, i cambiamenti favorevoli lipoproteine ​​lipidi, e livelli di fibrinogeno osservati all’inizio della terapia con tamoxifene in donne in post-menopausa sono stati segnalati per continuato ad essere visto cinque anni nel regime di trattamento.

Respiratorio

Effetti collaterali respiratorio inclusa l’embolia polmonare (tasso di incidenza per 1.000 donne-anno è stato 0,75 per tamoxifene rispetto a 0,25 per il placebo) sono stati segnalati. Tosse e un caso di esacerbazione di asma sono stati riportati anche.

Endocrino

Effetti collaterali endocrini hanno incluso aumenti di T4 in assenza di ipertiroidismo clinico. Ciò può essere dovuto al tamoxifene indotte aumenti circolanti tiroide globulina legante. Inoltre, il tamoxifene sopprime il rilascio di prolattina in risposta alla stimolazione del seno nelle donne puerpere. Fino al 30% dei pazienti di sesso maschile cancro al seno si può verificare una diminuzione della libido, quando trattate con tamoxifene.

Psichiatrico

Effetti collaterali psichiatrici tra cui la depressione e sindromi deliranti sono stati riportati raramente.

Immunologico

Effetti collaterali immunologici hanno incluso un caso di vasculite purpuriche.

Riprendere il trattamento con tamoxifene ha comportato la ricomparsa delle lesioni.

Altro

Altri effetti collaterali hanno incluso recall da radiazioni e anoressia.

Tamoxifene indotta anoressia è stata associata con l’inibizione dell’acido grasso sintasi nel nucleo ventromediale dell’ipotalamo e accumulo di malonil-CoA.

Dermatologica

Effetti indesiderati dermatologici, tra cui quattro casi di perdita dei capelli sono stati segnalati. Uno di questi casi hanno coinvolto tamoxifene indotta alopecia totale. Un caso di ingrigimento seguente ripigmentazione dei capelli in un 68-year-old paziente è stata anche riportata.

Del sistema nervoso

Uno studio ha riportato che rispetto ai controlli sani che non avevano provato la droga, gli utenti tamoxifene esposto prestazioni significativamente peggiori a memoria visiva, parola fluidità, memoria verbale immediata, capacità visuo-spaziale, e l’elaborazione di attività di velocità.

Nervoso effetti collaterali avversi di sistema, compresi effetti cognitivi sono stati segnalati.

Tamoxifen dosaggio Informazioni

Solito Tamoxifen Dose per adulti per il cancro al seno:

Per il trattamento del carcinoma mammario metastatico nelle donne e uomini:
20 a 40 mg per via orale, dosaggi superiori a 20 mg deve essere somministrata in dosi frazionate (mattina e sera).

Per il trattamento di donne con carcinoma duttale in situ, chirurgia del seno e radiazioni seguente:
20 mg al giorno per via orale per 5 anni.

Per ridurre l’incidenza del cancro al seno nelle donne ad alto rischio di cancro al seno:
20 mg al giorno per via orale per 5 anni.

Adulto dose abituale per il cancro al seno – Adiuvante:

Per il trattamento di linfonodi positivi cancro al seno nelle donne in postmenopausa dopo mastectomia totale o mastectomia segmentale, dissezione ascellare, e l’irradiazione della mammella:
10 mg per via orale 2 a 3 volte al giorno per 5 anni.

Solito Tamoxifen Dose per adulti per il cancro al seno – palliative:

10 a 20 mg per via orale due volte al giorno

Una risposta positiva può non essere evidente per diversi mesi dopo l’inizio della terapia.

Solita dose pediatrica per McCune-Albright sindrome di:

Per l’uso in età ragazze 2 a 10 anni con la sindrome di McCune-Albright e pubertà precoce:
20 mg una volta al giorno. La durata del trattamento è di 12 mesi.

Solita dose pediatrica per pubertà precoce:

Per l’uso in età ragazze 2 a 10 anni con la sindrome di McCune-Albright e pubertà precoce:
20 mg una volta al giorno. La durata del trattamento è di 12 mesi.

Quali altri farmaci possono incidere tamoxifene?

Molti farmaci possono interagire con tamoxifene. Di seguito è riportato solo elenco parziale. Informi il medico se si utilizza uno di questi farmaci:

  • bromocriptina (Parlodel);
  • cimetidina (Tagamet);
  • Clozapina (Clozaril, FazaClo);
  • ciclofosfamide (Cytoxan, Neosar);
  • isoniazide (per il trattamento della tubercolosi);
  • Letrozolo (Femara);
  • metimazolo (tapazole);
  • nicardipina (Cardene);
  • pioglitazone (Actos);
  • rifampicina (Rifadin, Rifater, Rifamate, Rimactane);
  • ropinirolo (Requip);
  • ticlopidina (Ticlid);
  • tranilcipromina (Parnate);
  • anti-malaria farmaci come la clorochina (Arelan) o pirimetamina (Daraprim), o chinino (Qualaquin);
  • un antibiotico come la terbinafina (Lamisil);
  • un antidepressivo come il bupropione (Wellbutrin, Zyban), clomipramina (Anafranil), desipramina (Norpramin), duloxetina (Cymbalta), fluoxetina (Prozac), imipramina (Tofranil), paroxetina (Paxil), Sertralina (Zoloft), o tranilcipromina (Parnate );
  • un ritmo farmaco per il cuore, quali amiodarone (Cordarone, Pacerone) o chinidina (Quin-G);
  • HIV o l’AIDS, come la medicina delavirdina (Rescriptor) o ritonavir (Norvir), o
  • medicina per il trattamento di disturbi psichiatrici, come aripiprazolo (Abilify), clorpromazina (Thorazine), flufenazina (Permitil, Prolixin), aloperidolo (Haldol), perfenazina (Trilafon), o tioridazina (Mellaril).

Questo elenco non è completo e altri farmaci possono interagire con tamoxifene. Informi il medico su tutti i farmaci in uso. Ciò include prescrizione, prodotti over-the-counter, vitamine, e di erbe. Non iniziare un nuovo farmaco senza dirlo al medico.