Methotrexate, Rheumatrex, Trexall

Methotrexate (Rheumatrex, Trexall): EFFETTI COLLATERALI, CONTROINDICAZIONI, POSOLOGIA, DOSAGGIO, INDICAZIONI E DOSI

Indice

Nome Generico: metotressato (orale) (met oh TREX mangiato)  Marchi: Rheumatrex Dose Pack, Trexall
Disponibilità: solo su prescrizione medica Categoria gravidnza: X Non per l’uso in gravidanza

Che cosa è il Methotrexate?

Metotrexato interferisce con la crescita di alcune cellule del corpo, in particolare le cellule che riproducono rapidamente, come le cellule tumorali, cellule di midollo osseo e cellule della pelle.

Methotrexate è usato per trattare alcuni tipi di tumore del seno, della pelle, della testa e del collo o del polmone. Viene anche usato per il trattamento della psoriasi grave e artrite reumatoide.

Methotrexate è di solito quando altri farmaci sono stati provati senza successo del trattamento dei sintomi.

Metotrexato può essere utilizzato anche per altri scopi non elencati in questo farmaco guida.

Informazioni importanti sul Methotrexate

È necessario utilizzare la giusta dose di metotrexato per la vostra condizione. Methotrexate è di solito presa una o due volte a settimana e non tutti i giorni. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione. Alcune persone sono morte dopo aver preso metotressato ogni giorno per caso. Chiedete al vostro medico se avete qualunque domande circa la sua dose di metotressato o la frequenza di prenderlo. Metotrexato può causare effetti indesiderati gravi o pericolosi per la vita del suo fegato, polmoni, reni e midollo osseo (sistema immunitario).

Non assumere metotressato in quantità maggiori, o prendere più a lungo di quanto prescritto. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione. Non utilizzare metotressato per il trattamento della psoriasi e dell ‘artrite reumatoide, se si hanno malattie epatiche (in particolare se causata da alcolismo), una cellula di sangue o di midollo osseo disturbo, o se si sta allattando un bambino. Questo farmaco può causare difetti alla nascita in un nascituro. Non utilizzare metotressato per il trattamento della psoriasi e dell ‘artrite reumatoide in caso di gravidanza. Utilizzare una forma efficace di controllo delle nascite, se sei un uomo o una donna. Informi il medico se voi o il vostro partner sessuale gravidanza durante il trattamento.

Per essere sicuri metotressato non è causa di effetti nocivi, il tuo sangue sarà bisogno di essere testati su base regolare. Il tuo renale o epatica può anche avere bisogno di essere testati. Da non perdere gli appuntamenti in programma.

Ci sono molti altri farmaci che possono interagire con metotrexato. Informi il medico su tutti i farmaci da prescrizione e over-the-counter si usa. Ciò include vitamine, minerali, vegetali, prodotti e farmaci prescritti da altri medici. Non iniziare a utilizzare un nuovo farmaco senza dirlo al medico. Tenere un elenco con voi di tutti i farmaci in uso e mostrare questo elenco per qualunque medico o altro operatore sanitario che ti tratta.

Avvertenze gravidanza Methotrexate

Dati aneddotici hanno rivelato i seguenti MTX-indotte difetti congeniti: assenza di punti di sutura labdoid e coronale, oxycphaly, assenza di osso frontale, orecchie impianto basso, ipertelorismo, destroposizione del cuore, assenza di cifre, ritardo di crescita, largo fontanella posteriore, ipoplasia della mandibola , più costole anomale, depresso / ampio ponte nasale, e lunghe dita palmate. Sulla base di diversi casi di anomalie congenite tra i neonati le cui concezioni sono stati datati fino a 7 mesi dopo le loro madri avevano ricevuto MTX, alcuni esperti teorizzano il farmaco può persistere nei tessuti materni per periodi di tempo prolungati. I dati hanno rivelato un’associazione tra l’uso di combinazioni di chemioterapici contenenti MTX durante la gravidanza e mielosoppressione neonatale (dati anectdotal), basso peso alla nascita (40% dei bambini), e persistenti anomalie congenite cromosomiche (dati limitati).

L’analisi retrospettiva di 436 sopravvissuti al cancro femmine che abbiano ricevuto chemioterapia che includeva MTX (durata media della chemioterapia è stata di 4 mesi), di cui 187 (43%) ha avuto almeno un nato vivo (intervallo medio tra l’uso di MTX e concepimento è stato di 2,7 anni), ha hanno rivelato alcuna associazione statisticamente significativa tra l’uso di MTX e difetti congeniti. Stazione di rilevamento anomalie congenite incluse anencefalia (2), spina bifida (1), la tetralogia di Fallot (1), piede torto equinovaus (1), del polmone collassato (1), ernia ombelicale (1), alveolite desquamativa fibrosante (1), soffio cardiaco asintomatico (1), ritardo mentale (1), e la sindrome della morte improvvisa del lattante (1 a 4 settimane di età). Uno studio ha riportato i risultati di quattro pazienti che avevano ricevuto impulsi a basse dosi settimanali di MTX inavvertitamente presi da un massimo di 1-6 settimane di gestazione. Un paziente ha avuto un aborto a sei settimane, mentre le altre gravidanze si è conclusa con la consegna di bambini sani.

Metotrexato (MTX) è stato assegnato a X gravidanza categoria da parte della FDA. MTX può causare la morte del feto o effetti teratogeni quando somministrato a donne in gravidanza. Le donne in età fertile non deve essere iniziato il MTX fino gravidanza è esclusa e deve essere pienamente informate sui rischi gravi per il feto nel caso dovesse diventare gravidanza durante il trattamento. La gravidanza dovrebbe essere evitato se uno dei partner riceve MTX, durante e per un minimo di 3 mesi dopo la terapia per i pazienti di sesso maschile, e durante e per almeno 1 ciclo ovulatorio per pazienti di sesso femminile. Questo farmaco è stato utilizzato con successo per interrompere la gravidanza tubarica. MTX è controindicato nei pazienti in stato di gravidanza con psoriasi o artrite reumatoide e deve essere utilizzato nel trattamento di malattie neoplastiche solo quando il potenziale beneficio superi il rischio per il feto.

Avvertenze allattamento Methotrexate

Metotrexato (MTX) è escreta nel latte materno in basse concentrazioni. A causa della possibilità di gravi reazioni avverse da MTX in neonati allattati al seno, si è controindicato nelle donne che allattano. L’American Academy of Pediatrics considera MTX essere controindicato durante l’allattamento a causa di alcuni problemi potenziali, tra cui la soppressione immunitaria, neutropenia, effetti negativi sulla crescita, e la cancerogenesi.

MTX è escreto nel latte umano. In un caso, i livelli di picco latte MTX di 6 x 10-9 M, o 0,26 mcg / dL, sono stati rilevati circa 10 ore dopo la somministrazione in una donna che stava ricevendo 22,5 mg di MTX al giorno. Il più alto del latte: plasma rapporto MTX era 0.08:1. L’escrezione cumulativa di MTX nel latte entro le prime 12 ore dalla somministrazione orale, è di 0,32 mcg. Anche se gli effetti avversi non sono stati riportati nel suo lattante, ed i livelli di latte MTX da questo caso rappresentano le dosi non tossiche per l’infanzia, gli esperti considerano l’uso di MTX da controindicato durante l’allattamento a causa del rischio sconosciuto di questa concentrazione di MTX al infermieristico bambino, la possibilità di accumulo del farmaco nei tessuti neonatali, e a causa degli effetti negativi noti di MTX in neonati allattati al seno.

Prima di prendere il Methotrexate

Non usare questo farmaco, se siete allergici a metotressato. Non utilizzare metotressato per il trattamento della psoriasi e dell ‘artrite reumatoide, se si dispone di:

  • malattie del fegato;
  • alcolismo o cirrosi epatica;
  • una malattia delle cellule del sangue come l’anemia (mancanza di globuli rossi) o leucopenia (carenza di globuli bianchi);
  • disordini al midollo osseo
  • se si sta allattando un bambino.

Methotrexate è talvolta usato per curare il cancro, anche quando i pazienti si dispone di una delle condizioni sopra elencate. Il medico deciderà se questo trattamento è giusto per te.

Se avete una qualsiasi di queste altre condizioni, potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose o prove speciali di sicurezza prendere metotressato:

  • malattie renali;
  • malattie del fegato;
  • malattia polmonare o polmonite;
  • ulcere dello stomaco;
  • qualsiasi tipo di infezione;
  • se si ricevono trattamenti radioterapici.

FDA gravidanza categoria X. Metotrexato può causare difetti alla nascita in un nascituro. Non utilizzare metotressato per il trattamento della psoriasi e dell ‘artrite reumatoide in caso di gravidanza. Informi il medico immediatamente se una gravidanza durante il trattamento.

Utilizzare il controllo delle nascite per prevenire la gravidanza durante l’utilizzo di methotrexate, se sei un uomo o una donna. L’uso di entrambi i genitori Metotrexato può causare difetti di nascita.

Prima di iniziare a prendere Metotrexato, il medico può decidere di avere un test di gravidanza per essere sicuri di non essere incinta.

Se sei un uomo, usare un preservativo per evitare di causare una gravidanza durante l’uso di metotrexato. Continuare a utilizzare il preservativo per almeno 90 giorni dopo la fine del trattamento i vostri. Se sei una donna, utilizzare una forma efficace di controllo delle nascite durante il trattamento con metotressato, e per almeno un ciclo di ovulazione dopo il trattamento si conclude. Non dare questo medicinale ad un bambino senza il consiglio di un medico.

Gli anziani possono essere più probabilità di avere effetti collaterali di metotressato.

Come devo prendere il Methotrexate?

Prendete methotrexate esattamente come è stato prescritto per lei. Non assumere il farmaco in quantità maggiori, o prendere più a lungo di quanto raccomandato dal medico.

È necessario utilizzare la giusta dose di metotrexato per la vostra condizione. Methotrexate è di solito presa una o due volte a settimana e non tutti i giorni. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione. Alcune persone sono morte dopo aver preso metotressato ogni giorno per caso. Chiedete al vostro medico se avete qualunque domande circa la sua dose di metotressato o la frequenza di prenderlo.

Questo farmaco viene fornito con le istruzioni del paziente per un uso sicuro ed efficace. Segui queste indicazioni con attenzione. Chiedete al vostro medico o il farmacista se avete domande.

E ‘importante utilizzare metotrexato regolarmente per ottenere il massimo beneficio. Prendi la tua prescrizione ricaricate prima che si esaurisca completamente della medicina.

Per essere sicuri metotressato non è causa di effetti nocivi, il tuo sangue sarà bisogno di essere testati su base regolare. Il tuo renale o epatica può anche avere bisogno di essere testati, e potrebbe essere necessario un fegato occasionale biopsia. Da non perdere gli appuntamenti in programma.

Metotressato Conservare a temperatura ambiente lontano da umidità e calore.

Cosa succede se si dimentica una dose?

Chiamate il vostro medico se si salta una dose di metotressato.

Cosa succede se si ha un’overdose?

Rivolgersi al medico di emergenza se si pensa di aver usato troppo di questo medicinale. Un sovradosaggio di metotrexato può essere fatale.

Sintomi di sovradosaggio possono includere pallore della pelle, lividi facile o sanguinamento, debolezza insolite, ulcere della bocca, nausea, vomito, feci nere o con sangue, tosse con sangue o vomito, che assomigliano a chicchi di caffè, e urinare meno del solito o per niente.

Che cosa devo evitare durante l’assunzione di Methotrexate?

Evitare l’esposizione alla luce solare o ai raggi UV artificiali (lampade solari o lettini abbronzanti), soprattutto se si è in trattamento per la psoriasi. Methotrexate può rendere la pelle più sensibile alla luce del sole e la psoriasi può peggiorare. Evitare di bere alcolici durante il trattamento con metotressato.

Effetti collaterali del Methotrexate

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica al metotressato: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola. Smettere di usare metotressato e chiamare il medico in una sola volta se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • tosse secca, mancanza di respiro;
  • diarrea, vomito, macchie bianche o ferite nella bocca o sulle labbra;
  • sangue nelle urine e nelle feci;
  • urinare meno del solito o non a tutti;
  • febbre, brividi, dolori muscolari, sintomi influenzali;
  • mal di gola e mal di testa con un grave vesciche, peeling, ed eruzione cutanea rosso;
  • pallore cutaneo, comparsa di lividi o sanguinamento, debolezza, o
  • nausea, mal di stomaco, febbre bassa, perdita di appetito, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi).

Meno gravi effetti collaterali possono includere metotrexato:

  • nausea, vomito, mal di stomaco;
  • vertigini, sensazione di stanchezza;
  • mal di testa;
  • sanguinamento delle gengive, o
  • visione offuscata.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio

Alcuni effetti collaterali di metotressato non possono essere segnalati. Consultare sempre il proprio medico o uno specialista sanitario per un consiglio medico. È inoltre possibile segnalare gli effetti collaterali a FDA.

Per il consumatore

Si applica a metotrexato: compressa orale

Altre forme di dosaggio:

Polvere iniettabile per iniezione, soluzione iniettabile

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante il trattamento con metotrexato: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare metotressato e chiamare il medico in una sola volta se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • tosse secca, mancanza di respiro;
  • diarrea, vomito, macchie bianche o ferite nella bocca o sulle labbra;
  • sangue nelle urine e nelle feci;
  • urinare meno del solito o non a tutti;
  • febbre, brividi, dolori muscolari, sintomi influenzali;
  • mal di gola e mal di testa con un grave vesciche, peeling, ed eruzione cutanea rosso;
  • pallore cutaneo, comparsa di lividi o sanguinamento, debolezza, o
  • nausea, mal di stomaco, febbre bassa, perdita di appetito, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi).

Meno gravi effetti collaterali del metotrexato possono includere:

  • nausea, vomito, mal di stomaco;
  • vertigini, sensazione di stanchezza;
  • mal di testa;
  • sanguinamento delle gengive;
  • visione offuscata.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a metotrexato: compounding in polvere, polvere iniettabile per iniezione, soluzione iniettabile, compresse per via orale

Ematologici

Effetti collaterali ematologici hanno incluso la mielosoppressione che è uno dei principali effetti tossici del metotrexato. Methotrexate soppressa ematopoiesi è stato segnalato per aver causato l’anemia, anemia aplastica, pancitopenia, leucopenia, neutropenia, trombocitopenia, linfoadenopatia, malattie linfoproliferative e compreso ipogammaglobulinemia reversibile (che è stata riportata raramente).

Mielosoppressione preesistenti o basso livello di cellule ematologiche sono controindicazioni all’uso di questo farmaco, in particolare nei pazienti con artrite reumatoide o della psoriasi. Attento monitoraggio del CBC è obbligatoria. Nadir della conta profonde possono richiedere l’interruzione della terapia, almeno temporaneamente. La terapia folato e / o salvataggio leucovorin può essere preventivo o palliativo. I pazienti trattati che diventano febbrili deve essere assunto ad avere neutropenia fino a prova contraria.

Citopenia si verifica nel 5% al ​​25% dei pazienti con artrite reumatoide (RA) che ricevono terapia a lungo termine. I fattori di rischio includono: disfunzione renale, preesistente deficit di folati, un aumento del valore medio del volume corpuscolare, età avanzata, uso concomitante di altri farmaci anti-folati (ad esempio trimetoprim-sulfametossazolo), e, eventualmente, ipoalbuminemia, infezioni concomitanti, storia di lesioni del midollo osseo, la chirurgia, e l’uso concomitante di FANS o probenecid. Pancitopenia si riscontra raramente in pazienti con artrite reumatoide. Recupero del midollo osseo si verifica in genere entro due settimane dopo il ritiro di MTX.

Gastrointestinale

Effetti collaterali gastrointestinali sono di solito controllati da supplementazione di acido folico (da 1 a 5 mg per via orale, in 4 ore prima MTX o 1 mg per via orale una volta al giorno, se la terapia a basso dosaggio, come l’artrite reumatoide), la riduzione del dosaggio, la dose da 12 a più di un periodo di 24 ore, trattenendo il farmaco, o dandogli parenterale.

Rarissimi casi di colite e megacolon tossico sono stati associati con l’uso di MTX.

Effetti collaterali gastrointestinali, soprattutto con somministrazione di alte dosi, può essere previsto. Nausea grave, vomito, diarrea, o stomatite (10% a 80% dei pazienti seguiti in studi a lungo termine) può provocare disidratazione sintomatica. Altri effetti collaterali gastrointestinali frequentemente riportati, in particolare dopo la terapia ad alte dosi, sono gengivite, faringite, stomatite, anoressia, ematemesi, melena, ulcerazione e sanguinamento gastrointestinale, ed enterite. Sintomi gastrointestinali sono spesso eliminati dalla supplementazione di folati. Il folato non influenza l’efficacia di MTX.

Epatico

Effetti collaterali epatici tra epatotossicità, epatite acuta, fibrosi cronica e cirrosi, diminuzione della albumina sierica, e innalzamento degli enzimi epatici sono stati segnalati.

Metotrexato può causare aumenti acuti di test di funzionalità epatica (aumento delle transaminasi sieriche in 15% dei pazienti con artrite reumatoide (AR) in basse dosi) o epatotossicità cronica (fibrosi e cirrosi). L’incidenza della fibrosi epatica e della cirrosi epatica in pazienti con RA (basse dosi)% media 3% a 7% e 0,1, rispettivamente. Una meta-analisi ha rivelato l’incidenza di progressione della malattia epatica (peggioramento del grado 1 della classificazione istologica di Roenigk) nei pazienti con artrite reumatoide o psoriasica artrite media del 27%, pari al 7% per ogni grammo di MTX (dose totale) dato. Epatotossicità cronica si sviluppa in genere solo dopo l’uso cronico di alte dosi (2 anni o più di dosi totali di 1,5 grammi o più), è più probabile in pazienti che ingeriscono l’etanolo, che sono di età compresa tra, che sono obese, che hanno insufficienza renale cronica, o che hanno il diabete.

In generale, i seguenti servono come linee guida per i pazienti con non-oncologici condizioni:

1) Schermo tutti i pazienti devono essere trattati con test completi del sangue del fegato (transaminasi, albumina, fosfatasi alcalina, bilirubina), l’epatite B e C studi sierologici (alcuni esperti raccomandano sierologia virale e ‘solo in pazienti con alterazioni dei test di funzionalità epatica), basali di creatinina sierica e emocromocitometrico completo (CBC);
2) fegato di base biopsia se il paziente ha preesistente malattia epatica, persistentemente anomala basale AST (aspartato aminotransferasi), la storia del consumo eccessivo di alcol (più di 3 bevande / die), o cronica epatite B o C;
3) Monitoraggio degli enzimi epatici ogni 4 a 8 settimane (con la consapevolezza che essi non sono necessariamente predittivi di fibrosi / cirrosi), a cessare MTX se i livelli di transaminasi sieriche equivalenti o superiori a 2 a basale 3x (alcune linee guida raccomandano trattenendo MTX per 1 o 2 settimane se persistono anomalie significative);
4) La biopsia epatica deve essere preso in considerazione se significative alterazioni degli enzimi epatici persistono per 2 o 3 mesi. Biopsia epatica dovrebbe essere eseguita se 6 di 12 livelli mensili AST sono al di sopra del limite superiore di normali livelli di albumina o siero sono meno del normale nel contesto della malattia ben controllata;
5) Se la biopsia epatica mostra Roenigk grado I, II o IIIA (fibrosi lieve), MTX può essere ripreso con il monitoraggio come descritto in precedenza, se la biopsia epatica mostra Roenigk grado IIIB (fibrosi moderata) o IV (cirrosi), MTX deve essere interrotto ;
6) MTX deve essere interrotto nei pazienti con alterazioni epatiche significative, come sopra descritto, che rifiutano la biopsia epatica;
7) E ‘ancora in discussione se la terapia post-biopsia deve essere effettuata ogni 2 o 3 anni o dopo ogni 1,5-2,0 grammi dose cumulativa dato, indipendentemente dalla funzionalità epatica.

* Pre-biopsia studi della coagulazione e ritenute alla fonte di aspirina e altri FANS sono raccomandati.

Immunologico

Nuova infezione e / o opportunistico può insorgere durante o dopo la terapia con metotressato a causa della farmaco-indotta soppressione immunitaria. Infezioni durante la terapia con MTX può verificarsi fino al 58% dei pazienti durante la terapia a basso dosaggio (come in RA). I pazienti sono a grande rischio dopo terapia ad alte dosi.

MTX dovrebbe essere tenuto prima e durante l’intervento chirurgico elettivo per ridurre al minimo il rischio di complicanze infettive.

Dati limitati hanno dimostrato che l’uso di basse dosi di Metotrexato nei pazienti con artrite reumatoide è associato con una diminuzione CD4 e CD8 linfociti T naive dopo solo 8 settimane di terapia.

Methotrexate è generalmente controindicato nei pazienti con evidenza conclamata o di laboratorio di sindromi da immunodeficienza. L’immunizzazione può essere inefficace se somministrato durante la terapia con metotrexato. L’immunizzazione con vaccini con virus vivi non è generalmente raccomandato. Sono stati riportati casi di infezioni vaccinia diffusi dopo la vaccinazione contro il vaiolo in pazienti in terapia con metotressato.

Effetti collaterali immunologici comprese le relazioni di casi di infezioni opportunistiche a volte fatali sono stati riportati. Polmonite da Pneumocystis carinii sono stati riportati più frequentemente. Anche di preoccupazione sono le infezioni associate a immunosoppressione grave, come la diffusione herpes zoster, la meningite da Listeria, Mycobacterium avium intracellulare polmonite e infezioni fungine sistemiche (criptococcosi, nocardiosi, aspergillosi e istoplasmosi).

Del sistema nervoso

Effetti collaterali del sistema nervoso includono mal di testa, vertigini, sonnolenza, visione offuscata, sottile disfunzione cognitiva, sbalzi d’umore, tinnito o insolite sensazioni cranici. Dopo la somministrazione intratecale, mal di testa, mal di schiena, febbre, e persino paraplegie transitori sono stati segnalati. Un caso di corea acuta e un caso di una donna che non riusciva a parlare dopo aver ricevuto metotrexato con la somministrazione intratecale sono stati riportati anche. Neurotossicità grave è stata associata con l’uso di alte dosi di MTX dopo la somministrazione intratecale o intraventricolare ai pazienti che sono stati sottoposti a irradiazione craniospinale, ma è stata descritta anche in altri pazienti che hanno ricevuto basse dosi di terapia orale.

Lo sviluppo di neurotossicità grave è più probabile se MTX viene somministrato ad alte dosi a pazienti che sono stati sottoposti a irradiazione craniospinale.

Neurotossicità significativa si può presentare come un acuto simil-ictus encefalopatia o una leucoencefalopatia cronica. Le caratteristiche uniche del primo tipo sono il suo esordio acuto (convulsioni, confusione, emiparesi, disturbi del linguaggio, perdita di coscienza) e di reversibilità in pochi giorni.

L’uso di alte dosi IV MTX è stato associato con lo sviluppo di cronica leucoencefalopatia ritardata in pazienti con o senza una storia di irradiazione craniospinale. Una sindrome di cambiamenti di personalità sottili seguita da una demenza progressiva, epilessia focale, paralisi pseudobulbare, tetraparesi spastica, e stupore può iniziare diversi mesi dopo l’inizio della terapia. I pazienti affetti spesso migliorano dopo la sospensione della terapia.

Somministrazione intratecale o intraventricolare di MTX è stato associato con l’insorgenza acuta di mal di testa, nausea, vomito, febbre, mal di schiena, vertigini e meningismo. Sintomi acuti di solito si risolvono entro uno o due giorni. In alcuni casi, la neurotossicità subacuta, con mielopatia o encefalopatia, possono verificarsi entro giorni o settimane. Neurotossicità subacuta è generalmente caratterizzata da paresi / plegia, demenza, confusione, tremore, atassia, irritabilità e sonnolenza.
Leucoencefalopatia ritardata, come sopra descritto, è stata anche associata con l’uso di MTX intratecale. La condizione può migliorare, ma può essere progressiva e fatale.

Demenza progressiva e leucoencefalopatia è stato riportato in almeno un caso dopo basse dosi, la somministrazione orale di MTX per il trattamento di artrite reumatoide.

Respiratorio

Due modelli di tossicità polmonare sono stati riportati: una reazione di ipersensibilità e di una reazione tossica con danno alveolare diffuso e danno polmonare non specifico. I fattori di rischio non sono noti, ma possono includere il sesso maschile, il fumo di sigaretta e l’uso concomitante di un FANS.

La reazione di ipersensibilità è caratterizzata da polmonite interstiziale, formazione di granulomi, e lo sviluppo di broncopolmonite. Alcuni pazienti hanno sintomi asmatici.

Polmonite interstiziale può essere associato con la durata del trattamento o alla dose settimanale o cumulativa. La prevalenza di questa complicanza varia dal 2,5% al ​​7,5% in pazienti con artrite psoriasica o reumatoide. Uno studio prospettico ha dimostrato che la dose cumulativa di MTX è indipendentemente relativa agli incrementi piccoli, ma significativi, in termini di volume residuo e che MTX può causare gradi lievi di air trapping dopo terapia a lungo termine.

La diagnosi differenziale di MTX polmonite include la polmonite infettiva, polmonite da ipersensibilità causata da altri farmaci e alveolite autoimmune a causa di artrite reumatoide (RA). Polmonite da Pneumocystis carinii (PCP) può assomigliare MTX polmonite, e lavaggio broncoalveolare (BAL) è uno strumento utile per distinguere tra i due. BAL non è necessariamente utile per distinguere MTX polmonite da RA alveolite, tuttavia, dal momento che un elevato numero di linfociti e un maggiore rapporto CD4/CD8 sono osservate in entrambe le condizioni.

Test di funzionalità polmonare nei pazienti affetti riflettono una sindrome restrittiva e diminuita capacità di diffusione di ossigeno. Un lieve eosinofilia periferica è spesso presente.

Gli effetti collaterali delle vie respiratorie compresa la tossicità può verificarsi a qualsiasi dosaggio in 3% al 11% dei pazienti, e in grado di simulare la polmonite infettiva. Polmonite interstiziale è emerso come uno degli effetti più imprevedibili e potenzialmente pericolosa per la vita lato da basse dosi di terapia con MTX. Si presenta come febbre, secco / non produttiva tosse, dispnea, ipossiemia, e / o epistassi, di solito con radiografia del torace infiltrazione. Segni o sintomi di infezione deve essere trattato seriamente a causa della possibilità di MTX neutropenia indotta.

Renale

Effetti collaterali renali includono insufficienza renale che è più comunemente associato con alte dosi di MTX poiché, dopo queste dosi, la concentrazione di un metabolita circolante maggiormente, 7-OH MTX, può precipitato nel tubulo renale. L’uso concomitante di altri farmaci potenzialmente nefrotossici, tra cui i FANS, e preesistente insufficienza renale sono fattori di rischio. Vi è un rischio maggiore di nefrotossicità nei pazienti con disfunzione renale sottostante. Aggressiva e idratazione adeguata e alcalinizzazione urinaria aiuta a ridurre il rischio di nefropatia indotta da MTX, cistite, ed ematuria. Se il monitoraggio rivela disfunzione renale, diminuendo le dosi MTX o la sospensione del farmaco del tutto può migliorare la funzione renale.

Generale

Effetti indesiderati generali che sono stati riportati frequentemente includono malessere, affaticamento e brividi. Effetti meno comunemente riportati sono: artralgie e mialgie. Leucovorin è data tipicamente per diminuire la tossicità e contrastare gli effetti negativi della terapia ad alte dosi.

Vi è un aumento del rischio di metotrexato (MTX) tossicità in pazienti che hanno “terzo spazio” accumuli di liquidi, come versamento pleurico. MTX si accumula in questi spazi e diventa eliminato da questi spazi lentamente. Questi “profonde pozze” di MTX notevolmente aumentare il rischio di tossicità, in particolare tossicità gastrointestinale (mucosite) e deve essere evacuato prima di iniziare la terapia.

Genito-urinario

Effetti collaterali genito-urinario possono compromettere seriamente entrambi i sessi. Le donne possono verificarsi alterazioni mestruali, perdite vaginali, l’aborto, o infertilità. Diminuzione della libido è stata descritta in ciascun sesso. Difettoso oogenesi e la spermatogenesi è di solito transitoria.

Dermatologica

Casi di gravi, talvolta fatali, reazioni dermatologiche, come la necrolisi epidermica tossica, sindrome di Stevens-Johnson, dermatite esfoliativa, necrosi cutanea, ed eritema multiforme, sono stati riportati in bambini e adulti, a pochi giorni per via orale, intramuscolare, endovenosa o intratecale metotressato amministrazione. Le reazioni sono state osservate dopo singole o multiple, basse dosi intermedie o elevate di metotrexato per il trattamento di malattie neoplastiche e non neoplastiche.

Alopecia si risolve in genere diversi mesi dopo l’interruzione.

Effetti collaterali dermatologici includono eruzioni cutanee eritematose, desquamazione, necrosi epidermica, prurito, orticaria, fotosensibilità, modifiche della pigmentazione, alopecia, ecchimosi, teleangectasie, acne, vasculite cutanea, foruncolosi, e alopecia. Erosioni dolorose placca Raramente sono stati riportati (MTX quando è stato utilizzato per il trattamento della psoriasi).

Muscoloscheletrico

Effetti collaterali muscoloscheletrico da basse dosi di Metotrexato nei pazienti con artrite reumatoide includono rari casi di nodulosis accelerata. Questo problema è più comunemente associato con MTX rispetto ad altri agenti di seconda linea. L’uso di MTX può essere associato con diminuzione della densità ossea in una sindrome chiamata “MTX osteopatia” (questa complicazione potenziale richiede ulteriori indagini). Questa sindrome può essere particolarmente importante nelle donne in postmenopausa.

Ipersensibilità

Effetti collaterali di ipersensibilità compresa anafilassi sono stati riportati raramente.

Oncologica

Effetti collaterali oncologici includono alcune prove che metotrexato può essere oncogenica, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo di alcuni linfomi e leucemie.

Grandi studi retrospettivi hanno dimostrato che le neoplasie maligne ematologiche sono infrequenti nei pazienti con artrite reumatoide trattati con modificanti la malattia farmaci antireumatici, incluso MTX. Questi studi hanno dimostrato che non sembra essere un rapporto tra la dose cumulativa di picco o la durata della terapia con MTX e il successivo sviluppo di neoplasie ematologiche. I tipi istologici di neoplasie ematologiche visto in pazienti trattati con MTX non sembrano diverse da quelle osservate nei pazienti con artrite reumatoide trattati con altre malattie farmaci antireumatici modificanti. Sottostante l’artrite reumatoide (RA) o sindrome di Sjogren sono fattori di rischio indipendenti per lo sviluppo di linfoma non-Hodgkin.

Cardiovascolare

Effetti collaterali cardiovascolari, tra cui pericardite, versamento pericardico, ischemia del miocardio, ipotensione e di aritmie ventricolari sono stati raramente associati con MTX. Eventi tromboembolici tra cui trombosi arteriosa, trombosi cerebrale, trombosi venosa profonda, trombosi venosa retinica, tromboflebite ed embolia polmonare sono stati segnalati anche con l’uso metotressato. Pleurite chimica secondaria a MTX è stata identificata come la causa del dolore toracico in alcuni pazienti dopo la terapia ad alte dosi.

Endocrino

Effetti collaterali hanno incluso endocrinologiche ginecomastia associati con l’uso di basse dosi di Metotrexato nei pazienti con artrite reumatoide.

Oculare

Effetti indesiderati oculari rilevati con metotressato includono alterazioni della vista e grave congiuntivite di origine sconosciuta.

Altro

Altri effetti collaterali sono inclusi rari casi di ossa e necrosi dei tessuti molli dopo la terapia radioterapia nei pazienti trattati con MTX.

Methotrexate dosaggio Informazioni

Solito Metotrexato dose per adulti per leucemia linfoblastica acuta:

Induzione: 3,3 mg/m2 per via orale o IM (in combinazione con prednisone 60 mg/m2).

Manutenzione (in remissione): 15 mg/m2 per via orale o IM due volte alla settimana.
Remissione alternativa dosaggio: 2,5 mg / kg IV ogni 14 giorni.

Solito Metotrexato Dose per adulti coriocarcinoma:

15 a 30 mg per via orale o IM giorno per 5 giorni. Ripetere corsi 3 a 5 volte con un periodo di riposo di maggiore o uguale ad 1 settimana tra corsi, fino a qualsiasi manifestando sintomi subside tossico.

L’efficacia della terapia è di solito valutata da 24 ore l’analisi quantitativa delle vie urinarie gonadotropina corionica (hCG), che generalmente si tornerà alla normalità o meno di 50 intl units/24 ore normalmente dopo il corso di terzo o quarto e di solito seguita da una completa risoluzione dei misurabile lesioni in 4 a 6 settimane. Da uno a due cicli di metotrexato dopo la normalizzazione di hCG è generalmente raccomandato.

Solito Metotrexato Dose per adulti per malattia trofoblastica:

15 a 30 mg per via orale o IM giorno per 5 giorni. Ripetere corsi 3 a 5 volte con un periodo di riposo di maggiore o uguale ad 1 settimana tra corsi, fino a qualsiasi manifestando sintomi subside tossico.

L’efficacia della terapia è di solito valutata da 24 ore l’analisi quantitativa delle vie urinarie gonadotropina corionica (hCG), che generalmente si tornerà alla normalità o meno di 50 intl units/24 ore normalmente dopo il corso di terzo o quarto e di solito seguita da una completa risoluzione dei misurabile lesioni in 4 a 6 settimane. Da uno a due cicli di metotrexato dopo la normalizzazione di hCG è generalmente raccomandato.

Adulto dose abituale per il linfoma:

Per tumore di Burkitt in fasi I-II: da 10 a 25 mg per via orale una volta al giorno per 4 a 8 giorni

Linfoma maligno in stadio III: 0,625 a 2,5 mg / kg per via orale ogni giorno come parte della chemioterapia di combinazione.

Il trattamento a tutte le fasi di solito consiste in diversi corsi del farmaco con interposto periodi diurni 7-10 di riposo.

Adulto dose abituale per la leucemia meningea:

12 mg/m2 intratecale ogni 2 a 5 giorni fino a quando il numero di celle del QCS torna alla normalità. A questo punto, una dose aggiuntiva è consigliabile. Somministrazione ad intervalli di meno di 1 settimana può causare tossicità subacuta aumentato.

Solito Metotrexato Dose per adulti per micosi fungoide:

2,5-10 mg PO al giorno o 50 mg IM una volta alla settimana o 25 mg IM due volte a settimana.

Adulto dose abituale per osteosarcoma:

Dose iniziale: 12 per via endovenosa in infusione 4 ora (in associazione con altri agenti chemioterapici) g/m2. Se questa dose non è sufficiente per ottenere una concentrazione sierica di picco di 1000 micromolare al termine dell’infusione, la dose può essere aumentata a 15 g/m2.

Trattamenti possono verificarsi a 4, 5, 6, 7, 11, 12, 15, 16, 29, 30, 44, e 45 settimane dopo l’intervento.

Se il paziente è vomito o grado di tollerare farmaco orale, leucovorin dovrebbe essere aggiunto a questo regime alla stessa dose e schedula come metotrexato.

Adulto dose abituale per la psoriasi:

Dose singola: da 10 a 25 mg / settimana per via orale, IM o IV fino a quando si ottiene una risposta adeguata.
Dose Divided: 2,5 mg per via orale, IM o IV ogni 12 ore per 3 dosi una volta alla settimana.
Massima settimanale dose: 30 mg.

Adulto dose abituale per l’artrite reumatoide:

Singola dose: 7,5 mg per via orale alla settimana.
Dose Divided: 2.5 mg per via orale ogni 12 ore per 3 dosi una volta alla settimana.
Massima settimanale dose: 20 mg.

Adulto dose abituale per le malattie neoplastiche:

IV: L’intervallo è largo da mg/m2/week 30-40 mg/m2 100-12,000 con salvataggio leucovorin

Solita dose Metotrexato pediatra per leucemia linfocitica acuta:

100 mg/m2 nell’arco di 1 ora seguita da una infusione di 35 ore fornitura di 900 mg/m2/die.

Methotrexate dose abituale pediatra per Dermatomiosite:

15-20 mg/m2 per via orale una volta alla settimana.

Solita dose Metotrexato pediatrico per la leucemia meningea:

meno di 4 mesi: 3 mg / dose intratecale.
maggiore o uguale a 4 mesi meno di 1 anno: 6 mg / dose intratecale.
maggiore o uguale a 1 anno meno di 2 anni: 8 mg / dose intratecale.
maggiore o uguale a 2 anni meno di 3 anni: 10 mg / dose intratecale.
maggiore o uguale a 3 anni: 12 mg / dose intratecale.

La dose può essere somministrata ogni 2 a 5 giorni finché la conta dei CSF tornare alla normalità seguita da una dose somministrata una volta alla settimana per 2 settimane e poi mensilmente. Somministrazione ad intervalli di meno di 1 settimana può causare tossicità subacuta aumentato.

Solita dose pediatrica per malattie neoplastiche:

7,5-30 mg/m2 IM o per via orale ogni 2 settimane.
Alternate dosaggio: 10 a 18.000 mg/m2 ev in bolo o infusione continua di 6-42 ore.

Solita dose pediatrica per l’artrite reumatoide:

5-15 mg/m2 IM o per via orale una volta alla settimana.

Solita dose pediatrica per tumori solidi:

meno di 12 anni: 12000 mg/m2 IV.
maggiore o uguale a 12 anni: 8000 mg/m2 IV.
Dose massima: 18 grammi.

Quali altri farmaci possono incidere Methotrexate?

Prima di prendere metotressato, informi il medico se si utilizza uno qualsiasi dei seguenti farmaci:

  • azatioprina (Imuran);
  • cloramfenicolo (Chloromycetin);
  • idrossiclorochina (Plaquenil, Quineprox);
  • retinolo, tretinoina (Retin-A), isotretinoina (Accutane);
  • steroidi (prednisone e altri);
  • sulfamidici come Azulfidine, Bactrim, o Septra;
  • fenitoina (Dilantin);
  • probenecid (Benemid);
  • tetraciclina (Brodspec, Panmycin, Sumycin, Tetracap);
  • teofillina (Elixophyllin, Slo-Bid, Theobid, Theo-Dur);
  • trattamenti oro come auranofin (Ridura);
  • farmaci antidiabetici orali, come acetohexamide (Dymelor), clorpropamide (Diabinese), glipizide (Glucotrol), glimepiride (Amaryl), o tolbutamide (Orinase);
  • un antibiotico penicillina, come amoxicillina (Amoxil, Augmentin, Dispermox, Moxatag), ampicillina (Principen, Unasyn), dicloxacillina (Dycill, Dynapen), o penicillina (Bicillin LA, PC Pen VK, Pfizerpen), e altri;
  • farmaci che riducono l’acidità gastrica, come Esomeprazolo (Nexium, Vimovo), lansoprazolo (Prevacid), l’omeprazolo (Prilosec, Zegerid), pantoprazolo (Protonix), o rabeprazolo (Aciphex);
  • FANS (non-steroidei farmaci anti-infiammatori) come l’ibuprofene (Motrin, Advil), diclofenac (Cataflam, Voltaren), etodolac (Lodine), indometacina (Indocin), naproxene (Aleve, Naprosyn), meloxicam (Mobic), piroxicam (feldene), e altri;
  • salicilati come l’aspirina, Disalcid, Doan Pills, Dolobid, Salflex, Tricosal, e altri.

Questo elenco non è completo e ci possono essere altri farmaci che possono interagire con metotrexato. Informi il medico su tutti i farmaci da prescrizione e over-the-counter si usa. Ciò include vitamine, minerali, vegetali, prodotti e farmaci prescritti da altri medici. Non iniziare a utilizzare un nuovo farmaco senza dirlo al medico.