eszopiclone Lunesta, Lunivia

eszopiclone (Lunesta, Lunivia): effetti collaterali, controindicazioni, posologia, dosaggio, indicazioni, dosi ed interazioni

Nome Generico: eszopiclone Marca: Lunesta, Lunivia Disponibilità: solo su prescrizione medica Categoria Gravidanza: D Il rischio non può essere escluso

Che cosa è Lunesta?

Lunesta è un sedativo, chiamato anche un ipnotico. Agisce sulle sostanze chimiche nel cervello che possono essere instabili e causare problemi di sonno (insonnia).

Lunesta è usato per trattare l’insonnia. Questo farmaco provoca il rilassamento per aiutarti a addormentarsi e rimanere addormentato.

Lunesta può essere utilizzata anche per scopi diversi da quelli elencati in questo farmaco guida.

Qual è l’informazione più importante che dovrei sapere Lunesta?

Lunesta può provocare una grave reazione allergica. Smettere di prendere Lunesta e ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.Lunesta vi farà addormentare. Non assumere questo farmaco durante le normali ore di veglia, a meno che non si dispone di almeno 8 ore da dedicare al sonno.

Alcune persone che utilizzano questo medicinale sono impegnati in attività come la guida, mangiare, o fare telefonate e dopo non avere memoria delle attività. Se ciò si verifica, interrompere l’assunzione di Lunesta e parlare con il medico su un altro trattamento per il disturbo del sonno.

Lunesta può causare effetti indesiderati che possono compromettere il vostro pensiero o reazioni. Si può ancora sentire assonnato la mattina dopo l’assunzione del farmaco. Fino a quando non sa come questo farmaco ti influenzano durante le ore di veglia, fare attenzione se si guida, utilizzare macchinari, pilota un aereo, o fare qualcosa che richiede di essere sveglio e vigile. Non bere alcolici durante l’assunzione di questo farmaco. Si può aumentare alcuni degli effetti collaterali di Lunesta, compresi sonnolenza. Lunesta può essere abitudine di formazione e deve essere utilizzato solo dalla persona è stato prescritto per. Lunesta non dovrebbe mai essere condiviso con un’altra persona, soprattutto qualcuno che ha una storia di abuso di droga o dipendenza. Conservare il farmaco in un luogo sicuro dove altri non possono arrivare ad esso.

Si può avere sintomi di astinenza se si interrompe il trattamento con questo farmaco dopo l’assunzione per diversi giorni di fila. Non smetta di prendere Lunesta improvvisamente senza prima parlare con il medico. Potrebbe essere necessario utilizzare sempre meno prima di interrompere completamente il farmaco.

 Avvertenze gravidanza Lunesta

Gli studi sugli animali hanno riportato il calo della fertilità pensa sia dovuto agli effetti in entrambi i maschi e femmine. Non ci sono donne incinta quando entrambi maschi e femmine in cui trattati con le dosi più elevate. Altri effetti sono stati segnalati per includere perdita preimpianto, anormali cicli di estro, diminuzione il numero e la motilità degli spermatozoi, e gli aumenti di spermatozoi morfologicamente anormali.

Eszopiclone è stato assegnato a C gravidanza categoria da parte della FDA. Gli studi sugli animali hanno rivelato evidenza di lievi riduzioni di peso fetale e la prova di ritardo nello sviluppo a dosi tossiche per la madre. Aumento perdite post-impianto, diminuzione del peso dei cuccioli dopo la nascita e la sopravvivenza, e l’aumento risposte di allarme cucciolo sono stati segnalati a verificarsi in tutte le dosi. Eszopiclone ha alcuna utilità con sede in travaglio e il parto. Non ci sono dati controllati in gravidanza umana. Eszopiclone deve essere somministrato solo durante la gravidanza, quando i benefici superano i rischi.

Lunesta allattamento Avvertenze

Non vi sono dati sull’escrezione di eszopiclone nel latte umano. Poiché molti farmaci sono escreti nel latte materno cautela è consigliata se eszopiclone viene somministrato a donne che allattano.

Cosa devo discutere con il mio medico prima di prendere Lunesta?

Lunesta vi farà addormentare. Non assumere questo farmaco durante le normali ore di veglia, a meno che non si dispone di almeno 8 ore da dedicare al sonno.

Alcune persone che utilizzano questo medicinale sono impegnati in attività come la guida, mangiare, o fare telefonate e dopo non avere memoria delle attività. Se ciò si verifica, interrompere l’assunzione di questo farmaco e parlare con il medico su un altro trattamento per il disturbo del sonno.

Non usare questo farmaco, se siete allergici a eszopiclone.

Prima di assumere questo farmaco, informi il medico se è allergico a qualsiasi droga, o se si dispone di:

  • malattie del fegato;
  • apnea del sonno (respiro si ferma durante il sonno);
  • malattie polmonari come l’asma, bronchite, enfisema, o malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO);
  • una storia di depressione, malattia mentale, o pensieri suicidari, o
  • una storia di dipendenza da droga o alcool.

Se avete una qualsiasi di queste condizioni, potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose o prove speciali di sicurezza prendere Lunesta.

FDA gravidanza categoria C. Questo farmaco può essere dannoso per il feto. Informi il medico se è incinta o sta pianificando una gravidanza durante il trattamento. Lunesta può passare nel latte materno e può danneggiare un bambino di cura. Non usare questo farmaco senza dirlo al medico se sta allattando un bambino.

Gli effetti sedativi di Lunesta può essere più forte negli adulti più anziani. Cadute accidentali sono comuni nei pazienti anziani che assumono sedativi. Usare cautela per evitare lesioni o caduta accidentale durante l’assunzione di Lunesta.

Lunesta può essere abitudine di formazione e deve essere utilizzato solo dalla persona è stato prescritto per. Lunesta non dovrebbe mai essere condiviso con un’altra persona, soprattutto qualcuno che ha una storia di abuso di droga o dipendenza. Conservare il farmaco in un luogo sicuro dove altri non possono arrivare ad esso.

Come devo prendere Lunesta?

Prendi questo farmaco esattamente come è stato prescritto per lei. Non assumere il farmaco in quantità maggiori, o prendere più a lungo di quanto raccomandato dal medico. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione.

Prendere Lunesta solo se si è in grado di ottenere una notte di sonno prima è necessario essere di nuovo attivo. Non assumere questo farmaco durante le normali ore di veglia, a meno che non si dispone di almeno 8 ore da dedicare al sonno.

Prendi questo farmaco con un bicchiere pieno d’acqua.

Evitare l’assunzione di Lunesta entro 1 ora dopo aver mangiato un pasto ad alto contenuto di grassi o pesanti. In questo modo sarà più difficile per il vostro corpo di assorbire il farmaco.

Lunesta è per uso a breve termine solo. Avvisare il medico se i sintomi di insonnia non migliorano, o se peggiorano dopo l’utilizzo di questo farmaco per 7 a 10 notti di fila. Non prendere Lunesta per più di 2 settimane senza il parere del medico.

Si può avere sintomi di astinenza se si interrompe il trattamento con Lunesta dopo averlo preso per diversi giorni di fila. Non smetta di prendere questo farmaco improvvisamente senza prima parlare con il medico. Potrebbe essere necessario utilizzare sempre meno prima di interrompere completamente il farmaco.

Negozio di questo farmaco a temperatura ambiente lontano da umidità e calore. Tenere traccia di quante capsule sono stati utilizzati da ogni nuovo flacone di questo farmaco. Lunesta è una droga di abuso e si deve essere consapevoli se una persona della famiglia è a usare il medicinale in modo improprio o senza prescrizione medica.

Cosa succede se si dimentica una dose?

Dal momento che Lunesta è di solito presa in base alle esigenze, non si può essere su un programma di dosaggio. Non assumere questo farmaco, se non si dispone di almeno 8 ore di sonno prima di essere di nuovo attivo. Non prendere la medicina extra per compensare la dose dimenticata.

Cosa succede se per overdose?

Rivolgersi al medico di emergenza se si pensa di aver usato troppo di questo medicinale. I sintomi di un sovradosaggio Lunesta non sono noti.

Che cosa devo evitare durante l’assunzione di Lunesta?

Lunesta può causare effetti indesiderati che possono compromettere il vostro pensiero o reazioni. Si può ancora sentire assonnato la mattina dopo l’assunzione del farmaco. Fino a quando non sa come questo farmaco ti influenzano durante le ore di veglia, fare attenzione se si guida, utilizzare macchinari, pilota un aereo, o fare qualcosa che richiede di essere sveglio e vigile. Non bere alcool mentre sta assumendo Lunesta. Si può aumentare alcuni degli effetti collaterali di Lunesta, compresi sonnolenza. Non assumere farmaci che possono indurre sonnolenza (come la medicina freddo, antidolorifici, rilassanti muscolari, e la medicina per la depressione o l’ansia).

Evitate di prendere Lunesta durante il viaggio, come ad esempio dormire su un aereo. Si può essere svegliata prima che gli effetti del farmaco sono scomparsi. Amnesia (dimenticanza) è più comune, se non si ottiene almeno 8 ore di sonno dopo l’assunzione di Lunesta.

Lunesta effetti collaterali

Lunesta può provocare una grave reazione allergica. Smettere di prendere Lunesta e ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.Smettere di usare Lunesta e chiamare il medico in una sola volta se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • aggressività, agitazione, cambiamenti nel comportamento;
  • pensieri di farsi male, o
  • allucinazioni (sentire o vedere cose).

Meno gravi effetti collaterali possono includere:

  • diurno sonnolenza, vertigini, sensazione di “sbornia”;
  • problemi di memoria o della concentrazione;
  • ansia, depressione, nervosismo;
  • mal di testa;
  • nausea, mal di stomaco, perdita di appetito, costipazione;
  • secchezza della bocca;
  • sapore insolito o sgradevole in bocca, oppure
  • eruzione cutanea lieve.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Informi il medico di eventuali effetti collaterali insoliti o fastidiosi. 

Effetti collaterali nel dettaglio

Per il consumatore

Si applica a eszopiclone: ​​compressa orale

Eszopiclone può provocare una grave reazione allergica. Smettere di prendere eszopiclone (il principio attivo contenuto in Lunesta) e ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione di eszopiclone: ​​orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare eszopiclone e chiamare il medico in una sola volta se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • aggressività, agitazione, cambiamenti nel comportamento;
  • pensieri di farsi male, o
  • allucinazioni (sentire o vedere cose).

Meno gravi effetti collaterali di eszopiclone possono includere:

  • diurno sonnolenza, vertigini, sensazione di “sbornia”;
  • problemi di memoria o della concentrazione;
  • ansia, depressione, nervosismo;
  • mal di testa;
  • nausea, mal di stomaco, perdita di appetito, costipazione;
  • secchezza della bocca;
  • sapore insolito o sgradevole in bocca, oppure
  • eruzione cutanea lieve.

Questa non è una lista completa degli effetti collaterali e gli altri si possono verificare. Informi il medico di eventuali effetti collaterali insoliti o fastidiosi.

Per gli operatori sanitari

Si applica a eszopiclone: ​​compressa orale

Altro

Altri effetti indesiderati tra cui sapore sgradevole (fino al 34%) e infezioni virali (3%) sono stati segnalati. Gusto sgradevole (fino al 12%) è stata riportata in pazienti di 65 anni di età ed oltre.Linfoadenopatia, dolore alle orecchie, otite esterna, otite media, tinnito e disturbi vestibolari sono stati riportati raramente. Iperacusia è stata riportata raramente.

Del sistema nervoso

Del sistema nervoso effetti collaterali tra cui mal di testa (fino al 21%), sonnolenza (fino al 10%), vertigini (fino al 7%), nervosismo (fino al 5%), depressione (fino al 4%), ansia (fino a 3 %), confusione (fino al 3%), e allucinazioni (fino al 3%) sono stati segnalati. Mal di testa (fino al 15%), vertigini (fino al 6%), sogni anomali (fino al 3%), nevralgie (fino al 3%), e il nervosismo (fino al 2%) sono stati riportati in pazienti di 65 anni di età e più anziani. Agitazione, apatia, labilità emotiva, ostilità, ipertonia, ipoestesia, mancanza di coordinazione, insonnia, disturbi della memoria, nevrosi, nistagmo, parestesia, diminuzione dei riflessi, pensiero anormale (soprattutto difficoltà di concentrazione), e vertigini sono stati riportati raramente. Disturbi della deambulazione, euforia, iperestesia, ipocinesia, neurite, neuropatia, stupore e tremore sono stati riportati raramente.

Respiratorio

Effetti collaterali quali infezioni respiratorie (fino al 10%) sono stati segnalati. Asma, bronchite, dispnea, epistassi, singhiozzo, e laringite sono stati riportati raramente.

Gastrointestinale

Effetti collaterali gastrointestinali quali bocca secca (fino al 7%), dispepsia (fino al 5%), nausea (fino al 5%), e vomito (fino al 3%) sono stati segnalati. La secchezza della bocca (fino al 7%), dispepsia (fino al 6%) e diarrea (fino al 4%) sono stati riportati in pazienti di 65 anni di età ed oltre. Anoressia, colelitiasi, aumento dell’appetito, melena, ulcerazioni del cavo orale, la sete, e la stomatite ulcerosa sono stati riportati raramente. Colite, disfagia, gastrite, epatite, epatomegalia, danni al fegato, ulcera allo stomaco, stomatite, edema della lingua, ed emorragia rettale sono stati riportati raramente.

Dermatologica

Effetti indesiderati dermatologici inclusi rash (fino al 4%) sono stati segnalati. Prurito (fino al 4%) è stata riportata in pazienti di 65 anni di età ed oltre. L’acne, alopecia, dermatite da contatto, pelle secca, eczema, decolorazione della pelle, sudorazione, e orticaria sono stati riportati raramente. Eritema multiforme, foruncolosi, herpes zoster, irsutismo, rash maculopapulare, rash vescicolobolloso e sono stati riportati raramente.

Genito-urinario

Effetti collaterali genito-urinario tra cui dismenorrea (fino al 3%), ginecomastia (fino al 3%), e la diminuzione della libido (fino al 3%) sono stati segnalati. Infezioni del tratto urinario (fino al 3%) sono stati riportati in pazienti di 65 anni di età ed oltre. Amenorrea, ingorgo mammario, aumento del seno, neoplasia del seno, dolore al seno, cistiti, disuria, l’allattamento femminile, ematuria, calcolosi renale, dolore ai reni, mastite, menorragia, metrorragia, frequenza urinaria, incontinenza urinaria, emorragia uterina, emorragia vaginale, vaginite e hanno stati riportati raramente. Oliguria, pielonefrite, e uretrite sono stati riportati raramente.

Oncologica

Effetti indesiderati riportati negli studi oncologici animali hanno incluso un aumento delle ghiandole mammarie adenocarcinomi, carcinomi polmonari, e carcinomi più adenomi in femmine e un aumento di adenomi follicolari della ghiandola tiroide, carcinomi delle cellule della pelle, fibromi, sarcomi e nei maschi.

L’aumento dei tumori tiroidei in studi su animali possono essere causa di aumento dei livelli di TSH secondaria aumento del metabolismo degli ormoni tiroidei circolanti, un meccanismo che non è considerata rilevante per gli esseri umani. I tumori della pelle sono dovute a lesioni cutanee indotte da un comportamento aggressivo negli studi di popolazione degli animali. Questo meccanismo non è inoltre considerata rilevante per l’uomo.

Generale

Effetti indesiderati generali tra cui il dolore (fino al 5%) e lesioni accidentali (fino al 3%) sono stati riportati in pazienti di 65 anni di età ed oltre. Il dolore toracico è stata riportata frequentemente.Cellulite, edema facciale, febbre, alitosi, colpo di calore, ernia, malessere, rigidità del collo, e fotosensibilità sono stati riportati raramente.

Ipersensibilità

Effetti collaterali di ipersensibilità incluse reazioni allergiche sono state riportate raramente. Rari casi di angioedema che coinvolgono la lingua, la glottide o la laringe sono stati riportati in pazienti dopo la prima o le successive dosi di sedativi-ipnotici, compreso eszopiclone (il principio attivo contenuto in Lunesta) Alcuni pazienti hanno avuto sintomi addizionali come dispnea chiusura, gola , o nausea e vomito che suggeriscono anafilassi.

Alcuni pazienti hanno richiesto terapia medica nel reparto di emergenza. Se l’angioedema interessa la lingua, la glottide o la laringe, ostruzione delle vie aeree può essere fatale. I pazienti che sviluppano angioedema dopo trattamento con eszopiclone non devono essere trattati con il farmaco.

Cardiovascolare

Effetti indesiderati cardiovascolari hanno spesso incluso l’emicrania. L’ipertensione è stata segnalata raramente. Tromboflebite è stata riportata raramente.

Ematologici

Effetti collaterali ematologiche, tra cui anemia sono stati riportati raramente.

Metabolica

Effetti collaterali metabolici tra cui edema periferico sono stati riportati frequentemente.Ipercolesterolemia, aumento di peso, e perdita di peso sono stati riportati raramente. La disidratazione, gotta, iperlipemia, ipopotassiemia e sono stati riportati raramente.

Muscoloscheletrico

Effetti collaterali muscoloscheletrico tra cui l’artrite, borsite, disturbi articolari (soprattutto gonfiore, rigidità e dolore), crampi alle gambe, miastenia, e contrazioni sono stati riportati raramente. Artrosi, miopatia, e ptosi sono stati riportati raramente.

Oculare

Effetti collaterali oculari tra cui gli occhi congiuntivite e secco sono stati riportati raramente. Irite, midriasi, fotofobia e sono stati riportati raramente.

Quali altri farmaci possono incidere Lunesta?

Prima di prendere Lunesta, informi il medico se sta assumendo uno dei seguenti farmaci:

  • rifampicina (Rifadin, Rifater, Rifamate, Rimactane);
  • ketoconazolo (Nizoral), o
  • antidepressivi, analgesici narcotici, rilassanti muscolari, farmaci sequestro, o farmaci anti-ansia.

Questo elenco non è completo un ci possono essere altri farmaci che possono interagire con Lunesta. Informi il medico su tutti i farmaci da prescrizione e over-the-counter si usa. Ciò include vitamine, minerali, vegetali, prodotti e farmaci prescritti da altri medici. Non iniziare a utilizzare un nuovo farmaco senza dirlo al medico