Eparina

Eparina: effetti collaterali, controindicazioni, posologia, dosaggio, indicazioni, dosi ed interazioni

Nome Generico: eparina (iniezione)  Marchi: Hep-Pak (obsoleto), Eparina Blocco Flush (obsoleto), Hep-Pak CVC (obsoleto), Hep-Lock (obsoleto), eparina sodica ADD-Vantage  Disponibilità: solo su prescrizione  Categoria di Gravidanza: C, il rischio non può essere escluso

Che cosa è l’eparina?

Eparina è un anticoagulante (fluidificante del sangue), che impedisce la formazione di coaguli di sangue.

L’eparina è usato per trattare e prevenire la formazione di coaguli di sangue nelle vene, arterie, o polmonari. Eparina è utilizzato anche prima della chirurgia per ridurre il rischio di coaguli di sangue.

Iniezione di eparina non deve essere utilizzato per irrigare (pulire) un catetere endovenoso (IV). Un prodotto separato è disponibile da utilizzare come blocco del catetere a filo.

L’eparina può essere utilizzato anche per scopi non elencati in questo farmaco guida.

Informazioni importanti su eparina

Iniezione di eparina non deve essere utilizzato per irrigare (pulire) un catetere endovenoso (IV). Un prodotto eparina separato è disponibile da utilizzare come blocco del catetere a filo. Non si deve usare questo farmaco, se siete allergici a eparina, o se si dispone di sanguinamento incontrollato o di una grave carenza di piastrine nel sangue.

Prima di usare l’eparina, informi il medico se si soffre di pressione alta, un’infezione che coinvolge il cuore, l’emofilia o altro disturbo della coagulazione, un disturbo di stomaco o intestinali, malattie del fegato, o se siete sul vostro periodo.

L’eparina può causare ad avere episodi di sanguinamento, mentre lo si utilizza e per diverse settimane dopo aver smesso. Chiamate il vostro medico se si dispone di sanguinamento facile ecchimosi o inusuali, come il sangue dal naso, feci scure o con sangue, o qualsiasi sanguinamento che non si fermerà.

Alcuni farmaci possono aumentare il rischio di sanguinamento durante l’uso di eparina, come l’aspirina o altri FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), tra cui l’ibuprofene (Advil, Motrin), naproxene (Aleve, Naprosyn, Naprelan, Treximet), celecoxib ( Celebrex), diclofenac (Arthrotec, Change, Cataflam, Voltaren, Flector patch, Pennsaid, Solareze), indometacina (Indocin), meloxicam (Mobic), ketoprofene (Orudis), ketorolac (Toradol), l’acido mefenamico (Ponstel), Nabumetone (Relafen ), piroxicam (Feldene), e altri. Informi il medico su tutti i farmaci in uso. Questo include over-the-counter, vitamine, erbe e prodotti di prescrizione,. Non iniziare un nuovo farmaco senza dirlo al medico.

Le donne con più di 60 anni di età possono essere più probabilità di avere episodi di sanguinamento durante l’utilizzo di eparina.

Prima di utilizzare eparina

Non si deve usare questo farmaco, se siete allergici a eparina, o se si dispone di:

una grave carenza di piastrine nel sangue, oppure

sanguinamento incontrollato.

Per assicurarsi la possibilità di utilizzare in modo sicuro l’eparina, informi il medico se avete una qualsiasi di queste altre condizioni:

un’infezione del rivestimento del cuore (chiamato anche endocardite batterica);

ipertensione non controllata;

un disturbo della coagulazione del sanguinamento o di sangue, come l’emofilia;

uno stomaco o di disturbi intestinali;

malattie del fegato, o

se si stanno avendo un periodo mestruale.

Non è noto se l’eparina sarà danneggiare il feto. Informi il medico se è incinta o sta pianificando una gravidanza durante l’utilizzo di questo farmaco. Non utilizzare eparina senza dirlo al medico se sta allattando un bambino.

Le donne con più di 60 anni di età possono essere più probabilità di avere episodi di sanguinamento durante l’utilizzo di eparina.

Avvertenze Gravidanza Eparina

I primi studi che hanno valutato la sicurezza e l’efficacia di eparina in gravidanza hanno suggerito eparina offerto alcun vantaggio rispetto ad altri anticoagulanti. Tuttavia, questi studi non sono riusciti a riconoscere le condizioni di comorbidità materne come possibili fattori di rischio per esiti negativi della gravidanza. L’esclusione di questi casi ha portato a risultati più favorevoli nei pazienti trattati con eparina. In uno studio retrospettivo di coorte su 100 gravidanze in 77 donne trattate con eparina, i tassi di prematurità, aborti spontanei, nati morti, morti neonatali, così come anomalie congenite non sono risultati significativamente differenti rispetto a quelli nella popolazione normale. Inoltre, non vi era alcuna evidenza di aumento del rischio di complicanze materne come sanguinamento con eparina rispetto alla popolazione normale. Una revisione della letteratura medica ha trovato risultati simili. Quando gravidanze associate a comorbidità come fattori di rischio indipendenti e gravidanze complicate da prematurità sono stati esclusi, gli esiti in gravidanza trattate con eparina non erano significativamente differenti dalla popolazione normale. Diversi studi hanno valutato il rischio di osteoporosi in donne trattate con eparina a lungo termine. Osteoporosi sintomatica è rara, ma una riduzione della densità ossea sono ben documentati. Il significato clinico di questo rimane da stabilire. Osteopenia neonatale non è stato osservato. L’alcool benzilico è stato associato a eventi avversi gravi e di morte, in particolare nei pazienti pediatrici. Il “gasping sindrome,” (caratterizzato da depressione del sistema nervoso centrale, acidosi metabolica, respirazioni gasping, e alti livelli di alcool benzilico e suoi metaboliti presenti nel sangue e nelle urine) è stata associata con dosaggi maggiori di alcool benzilico 99 mg / kg / giorno nei neonati e nei neonati a basso peso alla nascita. Altri sintomi possono includere deterioramento neurologico progressivo, convulsioni, emorragia intracranica, anomalie ematologiche, lesioni cutanee, insufficienza epatica e renale, ipotensione, bradicardia e collasso cardiovascolare.

L’eparina è stato assegnato alla gravidanza categoria C da parte della FDA. Non sono stati condotti studi su animali e non ci sono dati controllati in donne in gravidanza. Esso non attraversa la placenta grazie al suo grande peso molecolare (da 3.000 a 30.000 dalton). L’eparina è considerato l’anticoagulante di scelta durante la gravidanza, anche se l’anticoagulazione e stato di malattia materna possono rappresentare un rischio sia per la madre e per il feto. L’eparina deve essere somministrato durante la gravidanza solo quando necessario è stato chiaramente stabilito. Non somministrare eparina, conservato con alcool benzilico per le donne in gravidanza. L’alcool benzilico è stato associato a eventi avversi gravi e di morte, in particolare nei pazienti pediatrici. L’eparina, senza conservanti, quando necessario, deve essere usato in queste popolazioni.

Avvertenze allattamento Eparina

L’eparina non viene escreto nel latte umano a causa del suo grande peso molecolare (da 3.000 a 30.000 dalton). L’eparina è considerato compatibile con l’allattamento al seno. Non somministrare eparina, conservato con alcol benzilico a madri che allattano. L’alcool benzilico è stato associato a eventi avversi gravi e di morte, in particolare nei pazienti pediatrici. L’eparina, senza conservanti, quando necessario, deve essere usato in queste popolazioni.

L’alcool benzilico è stato associato a eventi avversi gravi e di morte, in particolare nei pazienti pediatrici. Il “gasping sindrome,” (caratterizzato da depressione del sistema nervoso centrale, acidosi metabolica, respirazioni gasping, e alti livelli di alcool benzilico e suoi metaboliti presenti nel sangue e nelle urine) è stata associata con dosaggi maggiori di alcool benzilico 99 mg / kg / giorno nei neonati e nei neonati a basso peso alla nascita. Altri sintomi possono includere deterioramento neurologico progressivo, convulsioni, emorragia intracranica, anomalie ematologiche, lesioni cutanee, insufficienza epatica e renale, ipotensione, bradicardia e collasso cardiovascolare.

Come si usa l’eparina?

L’eparina viene iniettato sotto la pelle o in vena attraverso una flebo. Si può essere mostrato come utilizzare un IV a casa.

Non auto-iniettarsi eparina se non comprendere appieno come dare l’iniezione e smaltire aghi, tubi IV, e altri oggetti utilizzati per iniettare il medicinale.

Non utilizzare l’iniezione di eparina se è cambiato colori o contiene particelle in esso. Chiamate il vostro medico per una nuova prescrizione.

Si può essere commutato da eparina iniettabile ad una prova orale (assunto per bocca) fluidificante del sangue. Non smettere di usare questo farmaco fino a quando il medico ti dice di. Potrebbe essere necessario utilizzare sia l’iniezione e le forme orali di eparina per un breve periodo.

Conservare l’eparina a temperatura ambiente lontano da umidità e calore.

Che cosa accade se manco una dose?

Chiamate il vostro medico per le istruzioni se si salta una dose di eparina.

Cosa succede se per overdose?

Rivolgersi al medico di emergenza o contattare il 118.

Sintomi di sovradosaggio possono includere ecchimosi, epistassi, sangue nelle urine e nelle feci, feci scure e farinose, o qualsiasi sanguinamento che non si fermerà.

Che cosa devo evitare durante l’uso di eparina?

Alcuni farmaci possono aumentare il rischio di sanguinamento durante l’uso di eparina, come l’aspirina o altri FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), tra cui l’ibuprofene (Advil, Motrin), naproxene (Aleve, Naprosyn, Naprelan, Treximet), celecoxib ( Celebrex), diclofenac (Arthrotec, Change, Cataflam, Voltaren, Flector patch, Pennsaid, Solareze), indometacina (Indocin), meloxicam (Mobic), ketoprofene (Orudis), ketorolac (Toradol), l’acido mefenamico (Ponstel), Nabumetone (Relafen ), piroxicam (Feldene), e altri.

Effetti collaterali Eparina

L’eparina può causare ad avere episodi di sanguinamento, mentre lo si utilizza e per diverse settimane dopo aver smesso. Chiamate il vostro medico se si dispone di sanguinamento facile ecchimosi o inusuali, come il sangue dal naso, sangue nelle urine e nelle feci, feci scure e farinose, o qualsiasi sanguinamento che non si fermerà. Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica ad eparina: nausea, vomito, sudorazione, orticaria, prurito, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, labbra, lingua o della gola, o sensazione di come si potrebbe svenire .

Alcune persone che ricevono una iniezione di eparina hanno avuto una reazione all’infusione (quando il farmaco viene iniettato nella vena). Informi la persona subito se ti senti nauseato, di testa leggera, sudato, o mancanza di fiato durante o dopo un’iniezione di eparina.

Smettere di usare eparina e chiamare subito il medico se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

improvviso intorpidimento o debolezza, in particolare su un lato del corpo;

improvviso mal di testa, confusione, problemi con la visione, la parola, o di equilibrio;

dolore al torace, tosse improvvisa, sibilo, respiro affannoso, tachicardia;

dolore, gonfiore, calore, arrossamento o in una o entrambe le gambe;

difficoltà di respirazione;

(In un bambino) estrema sonnolenza, debolezza, o cercando di riprendere fiato, o

febbre, brividi, naso che cola, o lacrimazione degli occhi.

Meno gravi effetti collaterali dell’eparina possono includere:

lieve dolore, arrossamento, calore, o cambiamenti della pelle in cui l’eparina è stato iniettato;

lieve prurito dei tuoi piedi; o

pelle di colore azzurrognolo.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati possono verificarsi e altri. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio

Alcuni effetti collaterali di eparina non possono essere riportati. Consultare sempre il proprio medico o specialista sanitario per un consiglio medico.

Per il consumatore

Si applica a eparina: soluzione iniettabile, soluzione endovenosa

L’eparina può causare ad avere episodi di sanguinamento, mentre lo si utilizza e per diverse settimane dopo aver smesso. Chiamate il vostro medico se si dispone di sanguinamento facile ecchimosi o inusuali, come il sangue dal naso, sangue nelle urine e nelle feci, feci scure e farinose, o qualsiasi sanguinamento che non si fermerà.

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione di Eparina: nausea, vomito, sudorazione, orticaria, prurito, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, labbra, lingua o della gola, o sensazione di come si potrebbe svenire fuori ..

Alcune persone che ricevono una iniezione di eparina hanno avuto una reazione all’infusione (quando il farmaco viene iniettato nella vena). Informi la persona subito se ti senti nauseato, di testa leggera, sudato, o mancanza di fiato durante o dopo un’iniezione di eparina.

Smettere di usare eparina e chiamare subito il medico se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

improvviso intorpidimento o debolezza, in particolare su un lato del corpo;

improvviso mal di testa, confusione, problemi con la visione, la parola, o di equilibrio;

dolore al torace, tosse improvvisa, sibilo, respiro affannoso, tachicardia;

dolore, gonfiore, calore, arrossamento o in una o entrambe le gambe;

difficoltà di respirazione;

(In un bambino) estrema sonnolenza, debolezza, o cercando di riprendere fiato, o

febbre, brividi, naso che cola, o lacrimazione degli occhi.

Meno gravi effetti collaterali dell’eparina possono includere:

lieve dolore, arrossamento, calore, o cambiamenti della pelle in cui il farmaco è stato iniettato;

lieve prurito dei tuoi piedi; o

pelle di colore azzurrognolo.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati possono verificarsi e altri. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a eparina: kit iniettabili, soluzione iniettabile, soluzione endovenosa

Ematologica

Effetti collaterali ematologici tra cui emorragia in qualsiasi sito sono stati segnalati più frequentemente. Questi hanno incluso ematomi, melena, ematuria, e, meno frequentemente, ecchimosi, epistassi, ematemesi e. Neuropatia di compressione e di paralisi del nervo da emorragie locali e / o ematoma, fatali ematomi guaina rettale, emorragia intracranica, e altri eventi emorragici gravi sono stati riportati. Emorragia surrenale, emorragia ovarica, e l’emorragia retroperitoneale sono stati segnalati. Trombocitopenia è stata riportata nel 30% dei pazienti. Trombocitopenia indotta da eparina (HIT), trombocitopenia indotta da eparina e trombosi (HITT), e insorgenza ritardata HIT e HITT sono stati segnalati.

Il rischio di sanguinamento è stato segnalato per essere aumentato nelle donne oltre i 60 anni di età. Altri fattori di rischio hanno incluso la somministrazione per via endovenosa intermittente, una condizione di comorbidità gravi o storia di abuso di alcol, l’uso concomitante di aspirina, o di età avanzata. Inoltre, i pazienti precedentemente esposti ad eparina non frazionata o eparina a basso peso molecolare, sembrano essere più suscettibili allo sviluppo di trombocitopenia indotta da eparina (HIT) e complicanze tromboemboliche HIT-correlate (ad esempio, attacco ischemico transitorio, ictus) rispetto a quelli che erano mai esposto.

Ci sono due tipi di trombocitopenia indotta da eparina (HIT). Tipo I, talvolta chiamato trombocitopenia eparina-associata, si verifica in circa il 10% al 20% dei pazienti trattati con eparina ed è la risposta nonimmunogenic all’eparina. Il tipo I non è progressivo, senza sanguinamento o trombosi, e non richiede un trattamento speciale. Conta piastrinica di solito guariscono in pochi giorni anche se si continua la terapia con eparina. HIT tipo II è un immuno-mediata, protrombotico reazione che si verifica in 0,5% al ​​5% dei pazienti trattati con eparina non frazionata ed in meno dell’1% dei pazienti trattati con eparina a basso peso molecolare (LMWH). Una mortalità complessiva del 20% al 30% è stata riportata nei pazienti che sviluppano HIT di tipo II. La diminuzione della conta piastrinica associata HIT inizia di solito da 5 a 14 giorni dopo l’inizio eparina. Tuttavia, i pazienti con una precedente esposizione (entro ultimi 100 giorni) di eparina può ancora hanno colpito gli anticorpi circolanti che può risultare in un (entro 30 minuti di un bolo IV) brusca diminuzione delle piastrine al riavvio eparina. Un altro fenomeno noto come HIT insorgenza ritardata può verificarsi anche 9 a 40 giorni dopo l’eparina viene arrestato. Questo si verifica in genere in pazienti esposti ad eparina nel recente passato (2 settimane precedenti). I pazienti con HIT EBPM indotta presentano un maggiore ritardo nella comparsa dei sintomi rispetto a coloro che hanno colpito indotta da eparina. Dopo l’interruzione, conta delle piastrine cominciano a recuperare entro 4 giorni, ma può richiedere più di 2 settimane nei pazienti con anticorpi HIT alto titolo. Trombocitopenia è causata da anticorpi IgG eparina-dipendenti che si legano a una proteina specifica piastrine, fattore piastrinico 4 (PF4). Il complesso immune eparina-PF4-IgG si lega alle piastrine causando l’attivazione piastrinica. Le piastrine attivate causa rilascio di microparticelle procoagulanti derivazione piastrinica, che accelerano le reazioni di coagulazione e genera trombina. LMWHs hanno una reattività incrociata con alta circolanti complesso eparina-PF4 IgG-immune. Le complicanze associate HIT includono esacerbazione di tromboembolia venosa, trombosi arteriosa o venosa, arto cancrena, ictus, e necrosi cutanea. Circa il 50% al 75% dei pazienti con HIT sviluppano trombosi sintomatica. Il rischio di trombosi HIT-associata correla con l’entità della diminuzione della conta piastrinica. Altri fattori associati a un più alto rischio di sviluppare trombosi HIT-associate sono le donne, non bianchi, e peso inferiore del corpo. In circa il 20% dei pazienti HIT, la trombosi si verifica da 1 a 3 giorni prima viene rilevata trombocitopenia. Caso di HIT sospetta, il trattamento con l’agente incriminato (ad esempio eparina, EBPM, tra cui le vampate di eparina) deve essere sospeso immediatamente e il paziente deve essere somministrato un anticoagulante alternativo come un inibitore diretto della trombina (cioè, argatroban, la bivalirudina, lepirudina) o fondaparinux. L’uso di un antagonista della vitamina K (ad esempio, warfarin) dovrebbe essere ritardata fino a quando la conta piastrinica ritorna normale. Gli anticorpi che causano HIT di solito scompaiono dopo circa 3 mesi, pertanto, l’uso di eparina può essere considerato in un paziente con una storia di HIT se il test degli anticorpi è negativo.

Ci sono dati che supportano un aumento del rischio di trombocitopenia con eparina bovina.

Cardiovascolari

Effetti indesiderati cardiovascolari hanno incluso trombosi arteriosa e venosa nuovo o ricorrente in associazione con trombocitopenia. Questo effetto paradossale, nota come “sindrome coagulo bianco”, ha provocato incidente vascolare cerebrale, embolia polmonare, infarto miocardico, perdita di arti, e può essere fatale. Gangrena degli arti, il fallimento a seguito del trapianto di fegato epatica fulminante e necrosi cutanea, alcuni fatali, sono stati riportati. Sono stati segnalati pericardite costrittiva seguenti eparina emopericardio indotta e fatale tamponamento cardiaco. Ipotensione associata a somministrazione di eparina in pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca è stata riportata.

Dermatologica

Effetti indesiderati dermatologici hanno incluso estesa necrosi cutanea, lesioni necrotiche in siti di iniezione sottocutaneo, eritematose, indurite, targhe nonnecrotic in siti di iniezione, così come l’eczema e generalizzata pruriginoso, rash eritematoso. Necrosi cutanea è spesso preceduto da una sensazione di bruciore, eritema localizzato, e la formazione di bolle. Alopecia è stata riportata.

Ipersensibilità

Effetti collaterali di ipersensibilità hanno incluso prurito, infiammazione, papulare, e lesioni vescicolari, orticaria, febbre da farmaci, asma, rinite, e anafilassi. Eosinofilia e ipersensibilità di tipo ritardato sono stati riportati anche. Ipersensibilità è pensato di svolgere un ruolo nella patogenesi di tipo II trombocitopenia indotta da eparina e trombosi e necrosi cutanea. Un caso di sindrome da distress respiratorio dell’adulto in cui ipersensibilità era sospettato è stato riportato.

Epatico

In uno studio su 86 pazienti, aumenti dell’alanina aminotransferasi (ALT) e di aspartato aminotransferasi (AST) si è verificata nel 59,3% e 26,7% dei pazienti, rispettivamente. L’incremento massimo medio è stato di 3,6 volte il basale per ALT e 3,1 volte il basale per AST. Anomalie di lattato deidrogenasi sono stati osservati nel 35,7% dei pazienti. Determinazioni isoenzima in sette pazienti hanno mostrato frazioni epatiche elevate. In nessun caso c’era evidenza clinica di epatotossicità.

Effetti collaterali epatici riportati fino al 60% dei pazienti hanno incluso aumenti degli enzimi di funzionalità epatica.

Endocrino

Effetti collaterali endocrini hanno incluso un aumento dei livelli di tiroxina libera. Insufficienza surrenalica acuta causata da eparina emorragia surrenalica indotta è stato riportato. Ipoaldosteronismo è stato riportato.

Il meccanismo di aumento dei livelli tiroxina libera sembra essere lo spostamento di tiroxina da siti di legame di acidi grassi liberi e può essere più significativo nei pazienti con ipertrigliceridemia.

Metabolica

Effetti collaterali metabolici hanno incluso iperkaliemia, iponatremia, e ipertrigliceridemia.

Muscoloscheletrico

Effetti collaterali muscoloscheletrico hanno incluso l’osteoporosi.

Uno studio su 39 donne dato la terapia profilattica con eparina durante la gravidanza, ha rivelato una riduzione di quasi il 5% in massa ossea trabecolare durante il trattamento. Anche se sono disponibili dati limitati, gli effetti osteoporotiche di eparina si ritiene siano reversibili.

In uno studio condotto su donne in gravidanza (n = 120) che richiedono la tromboprofilassi, clinicamente significativa perdita di massa ossea (cioè, 10% o superiore) nel femore si è verificato in circa il 2% e il 2,5% dei pazienti, indipendentemente se hanno ricevuto enoxaparina (68,4 mg / die) o eparina non frazionata (17.380 unità / giorno) per circa 26 a 27 settimane.

Renale

Effetti collaterali renali sono stati riportati raramente. Un caso di sindrome emolitica uremica è stato riportato.

Genito-urinario

Effetti collaterali genito-urinario sono stati riportati raramente. Sono stati riportati diversi casi di priapismo.

Locali

Effetti collaterali locali hanno incluso iniezione irritazione del sito, eritema, lieve dolore, ematoma o ulcerazione.

Generale

Effetti indesiderati generali sono stati riportati più frequentemente. Questi hanno incluso sanguinamento o emorragia in qualsiasi sito.

Eparina Informazioni Dosaggio

Solito adulti Eparina Dose per trombosi venosa profonda:

Infusione ev continua: 5000 unità IV una volta come un bolo seguito da 1.300 unità / ora per infusione endovenosa continua. In alternativa, una dose bolo di 80 unità / kg IV una volta seguiti da 18 unità / kg / ora per infusione continua IV possono essere utilizzati.
Intermittente iniezione sottocutanea: 17.500 unità per via sottocutanea ogni 12 ore.
Il dosaggio deve essere regolato per mantenere l’aPTT a 1,5-2,5 volte il controllo.

Dosaggio nei pazienti adulti per trombosi venosa profonda – Profilassi:

5000 unità per via sottocutanea ogni 8 a 12 ore. Questo dosaggio può essere regolata per mantenere l’aPTT al limite superiore del range normale.

Solito adulti Eparina Dose per embolia polmonare:

Infusione ev continua: 5000 unità IV una volta come un bolo seguito da 1.300 unità / ora per infusione endovenosa continua. In alternativa, una dose bolo di 80 unità / kg IV una volta seguiti da 18 unità / kg / ora per infusione continua IV possono essere utilizzati.
Se si sospetta che il paziente ha vissuto una embolia polmonare massiva, un dosaggio iniziale più appropriato può essere un bolo IV di 10.000 unità seguita da 1500 unità / ora.
Intermittente iniezione sottocutanea: 17.500 unità per via sottocutanea ogni 12 ore.
Il dosaggio deve essere regolato per mantenere l’aPTT a 1,5-2,5 volte il controllo.

Dosaggio nei pazienti adulti per infarto miocardico:

5000 unità IV una volta in bolo seguito da 1000 unità / ora per infusione continua IV.

Solito adulti Eparina Dose per pectoris:

5000 unità IV una volta in bolo seguito da 1000 unità / ora per infusione continua IV.

Dose abituale per gli adulti come anticoagulante durante la gravidanza:

5000 unità per via sottocutanea ogni 12 ore. Questo dosaggio può essere regolata per mantenere l’aPTT 6 ore a 1,5 volte il controllo o maggiore.

Solito adulti Eparina Dose per trombotiche / tromboemboliche Disorder:

100 Unità / ml ogni 6-8 ore per i cateteri in PVC e serrature eparina periferici. Vampate aggiuntive devono essere somministrate quando il sangue stagnante è osservata nel catetere, dopo catetere viene utilizzato per la droga o la somministrazione di sangue, e dopo il prelievo di sangue dal catetere.

Aggiunta di 0,5 a 1 unità / mL a TPN periferico e centrale è stato dimostrato di aumentare la durata della linea pervietà. Linee arteriose sono eparina con una concentrazione finale di 1 unità / mL.

Solita dose pediatrica per trombotiche / tromboemboliche Disorder:

Linea IV flush:
Infant Dosi: 10 unità / ml ogni 6-8 ore.

Bambino Dosi: 100 Unità / ml ogni 6-8 ore per cateteri in PVC e serrature eparina periferici. Vampate aggiuntive devono essere somministrate quando il sangue stagnante è osservata nel catetere, dopo catetere viene utilizzato per la droga o la somministrazione di sangue, e dopo il prelievo di sangue dal catetere.

Aggiunta di 0,5 a 1 unità / mL a TPN periferico e centrale è stato dimostrato di aumentare la durata della linea pervietà. Linee arteriose sono eparina con una concentrazione finale di 1 unità / mL.

Quali altri farmaci possono influenzare l’eparina?

Informi il medico di tutti gli altri farmaci in uso, in particolare:

un altro anticoagulante, come il warfarin (Coumadin, Jantoven);

digossina (digitale, Lanoxin, Lanoxicaps);

dipiridamolo (Persantine);

idrossiclorochina (Plaquenil, Quineprox);

ibuprofene (Advil, Motrin);

indometacina (Indocin);

sigarette di nicotina, gomme, pastiglie, o pelle patch;

nitroglicerina (Nitro Dur, Nitrolingual, Nitrostat, Transderm Nitro, e altri);

un antibiotico come demeclocycline (Declomycin), doxiciclina (Adoxa, Alodox, Avidoxy, Oraxyl, Doryx, Oracea, Vibramycin), minociclina (Dynacin, Minocin, Solodyn), o tetraciclina (Ala-Tet, Brodspec, Panmycin, Sumycin, Tetracap) ;

freddo, allergia, o farmaci per il sonno (Allerest, Benadryl, cloro-Trimeton, Dimetapp, Sominex, Tylenol PM, e altri), o

salicilati come l’aspirina, Nuprin mal di schiena Caplet, Kaopectate, KneeRelief, Pamprin Crampo Formula, Pepto-Bismol, Tricosal, Trilisate, e altri.

Questo elenco non è completo e altri farmaci possono interagire con eparina. Informi il medico su tutti i farmaci in uso. Questo include over-the-counter, vitamine, erbe e prodotti di prescrizione,. Non iniziare un nuovo farmaco senza dirlo al medico.