Dalteparin, Fragmin

Dalteparin (Fragmin): effetti collaterali, controindicazioni, posologia, dosaggio, indicazioni, dosi ed interazioni

Nome Generico: Dalteparina  Marca: Fragmin  Disponibilità: solo su prescrizione  Categoria di Gravidanza: B, nessun rischio per l’uomo

Informi il medico di usare dalteparin prima di avere qualsiasi tipo di procedura spinale o epidurale. I pazienti che hanno queste procedure mentre utilizzano dalteparin sono a rischio di gravi problemi di sanguinamento sulla o vicino alla colonna vertebrale. Questo potrebbe portare ad una paralisi a lungo termine o permanente.
Il rischio è maggiore nei pazienti che hanno un certo tipo di catetere epidurale. E ‘anche aumentata nei pazienti con una storia di puntura epidurale o spinale traumatica o ripetuta, una spina dorsale deformata, o chirurgia spinale. E ‘anche aumentata nei pazienti che fanno uso di farmaci che possono influenzare la coagulazione del sangue, come altri anticoagulanti (ad esempio, warfarin), aspirina, inibitori piastrinici (ad esempio, clopidogrel), e farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) (per esempio, ibuprofene).
Se si dispone di una procedura spinale o epidurale durante l’utilizzo di Dalteparina, informi il medico se si nota qualsiasi sintomo di problemi nervosi (ad esempio, intorpidimento, formicolio, debolezza muscolare, paralisi).

Dalteparin viene utilizzato per:

Prevenire la formazione di coaguli di sangue nei pazienti che hanno certe malattie o che sarà avere certi tipi di interventi chirurgici. Viene anche usato insieme con l’aspirina per prevenire alcuni problemi causati da attacchi di cuore o angina instabile (dolore al petto). Viene anche usato per ridurre il ripetersi di coaguli di sangue nei pazienti affetti da cancro. Esso può essere utilizzato anche per altre circostanze come determinato dal medico.

Dalteparin è una eparina a basso peso molecolare (EBPM). Funziona bloccando la formazione di coaguli di sangue.

NON usare dalteparin se:

è allergico a qualsiasi ingrediente di dalteparina
è allergico ad eparina, alcool benzilico, o prodotti di carne suina
soffre di grave ipertensione arteriosa attiva, sanguinamento maggiore, o una storia di piastrine basse o di coaguli di sangue a causa dell’uso di un eparina
si ricevono dalteparin per il dolore toracico instabile, un attacco di cuore, o prolungata prevenzione coaguli di sangue e riceverete anestesia locale

Rivolgersi al proprio medico o il fornitore di cure mediche subito se uno di questi si applicano a voi.

Prima di utilizzare dalteparin:

Alcune condizioni mediche possono interagire con dalteparina. Informi il medico o il farmacista se avete qualunque condizioni mediche, soprattutto se una delle seguenti si applicano a voi:

se è incinta, sta pianificando una gravidanza o l’allattamento al seno
se sta assumendo qualsiasi prescrizione o medicine senza ricetta medica, la preparazione a base di erbe, o supplemento dietetico
se avete allergie alle medicine, alimenti, o altre sostanze
se avete una storia di problemi renali, problemi al fegato, problemi di stomaco o intestinali (ad esempio, ulcere), un ictus, o problemi di vista causati dal diabete o pressione alta
se si dispone di infiammazione del cuore a causa di una infezione batterica o grave, non controllata la pressione alta
se si dispone di un disturbo della coagulazione, una storia di emorragia cerebrale o di condizioni di sangue, o malattia di von Willebrand
se ha avuto recentemente o in attesa di un cervello, colonna vertebrale, o la chirurgia oculare, un catetere epidurale, o una puntura spinale
se si stanno assumendo farmaci che influenzano piastrine (per esempio, l’aspirina, clopidogrel, ticlopidina)

Alcuni medicinali possono interagire con dalteparina. Dire al vostro fornitore di cure mediche se sta assumendo altri farmaci, in particolare uno dei seguenti:

Proteina C attivata, anticoagulanti (ad esempio, warfarin), destrano, dipiridamolo, inibitori del fattore Xa (ad esempio, rivaroxaban), gli inibitori diretti della trombina diretti (ad esempio, dabigatran), cefalosporine iniettabili (ad esempio, cefazolina), penicilline iniettabili (ad esempio, ampicillina), FANS (per esempio, ibuprofene, ketorolac, naproxene), inibitori piastrinici (ad es, clopidogrel, ticlopidina), salicilati (ad esempio aspirina), sulfinpirazone, o trombolitici (ad esempio, streptochinasi) perché il rischio di effetti collaterali, come sanguinamento, può essere aumentato
I nitrati (come nitroglicerina), perché può diminuire l’efficacia della dalteparin

Questo non può essere un elenco completo di tutte le interazioni che possono verificarsi. Chiedete al vostro fornitore di cure mediche se dalteparin può interagire con altri medicinali che si prendono. Verificare con il proprio fornitore di assistenza sanitaria prima di iniziare, interrompere o modificare il dosaggio di qualsiasi medicinale.

Avvertenze Gravidanza dalteparin

Uno studio ha riportato gli effetti di dalteparin a dosaggi di 2.500 a 10.000 unità internazionali al giorno per 9-26 settimane di 24 donne gravide a rischio di eventi tromboembolici. I dosaggi sono stati adeguati a mantenere una concentrazione plasmatica Dalteparina di 0,20-0,50 unità / mL anti-Xa. Complicazioni inclusa 3 aborti spontanei (2 di queste donne in seguito ha dato alla luce bambini sani durante il trattamento con dalteparina), 2 casi di preeclampsia e 1 paziente con ecchimosi al sito di iniezione addominale. Nessuna attività anti-Xa era presente nel sangue di cordone 12 bambini che avevano campioni prelevati alla nascita, sebbene 9 dei 12 madri si sono presentati attività anti-Xa al momento della consegna. Tutti i bambini nati erano sani e senza alterazioni, e nessuno ha mostrato segni di coagulazione alterata.

Dalteparin è stato assegnato alla gravidanza categoria B da parte della FDA. Gli studi sugli animali non hanno rivelato evidenza di danno fetale. Sicurezza ed efficacia di eparine a basso peso molecolare (EBPM) durante la gravidanza sono state dimostrate. Tuttavia, i dati di efficacia a confronto EBPM con eparina non frazionata non sono disponibili. Dosi singole, 2500-5000 unità anti-Xa, di EBPM durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza non hanno provocato fetale anti-Xa o attività di antitrombina. Fiale di dosi multiple di dalteparin contengono alcool benzilico che non può essere metabolizzata dal feto e deve essere evitato durante la gravidanza. Dalteparin deve essere somministrato durante la gravidanza solo quando necessario è stato chiaramente stabilito.

Avvertenze allattamento dalteparin

Dalteparin è stato trovato per essere escreto nel latte umano in piccole quantità. Il produttore raccomanda cautela nel somministrare dalteparina a donne che allattano.

In uno studio su 15 madri in allattamento che avevano sperimentato taglio cesareo recente, dalteparina è risultato essere presente in piccole quantità nel latte materno. I ricercatori hanno misurato l’attività anti-Xa nel plasma della madre e nel colostro espresso. Le attività medie dei campioni sono state calcolate e un rapporto latte-plasma di <0,025-,224 stati ottenuti. Sulla base di tali dati, i ricercatori hanno determinato che, al massimo, un lattante sarebbe esposto l’equivalente del 5,4% della dose materna per chilogrammo di peso corporeo. Poiché l’esposizione potrebbe essere in forma di latte ingerito contenente dalteparina, la quantità di dalteparina che sarebbero dovrebbe essere assorbito e presente nel plasma del neonato sarebbe minimo. Pertanto, gli autori hanno concluso che sarebbe altamente improbabile che la tromboprofilassi puerperale con Dalteparina avrebbe alcun effetto clinicamente rilevante sul lattante.

Come usare dalteparina:

Utilizzare dalteparin come indicato dal vostro medico. Controllare l’etichetta sul medicinale per esatte istruzioni per il dosaggio.

Dalteparin è in genere somministrato per iniezione in ufficio del medico, ospedale o clinica. Se si prevede di utilizzare dalteparin a casa, un fornitore di assistenza sanitaria vi insegnerà come usarlo. Assicuratevi di capire come utilizzare dalteparina. Seguire le procedure si sono insegnate quando si utilizza una dose. Contattare il fornitore di cure mediche se avete domande.
Non usare dalteparin se contiene particelle, è torbida o scolorita, o se il flaconcino è rotto o danneggiato.
Dalteparin dovrebbe essere dato in posizione seduta o sdraiata.
Utilizzare la corretta tecnica insegnata a voi dal vostro medico. Iniettare in profondità sotto la pelle, non nel muscolo.
Dalteparin può essere iniettato in una forma a U intorno all’ombelico, la parte esterna della coscia superiore, o la parte superiore esterna della natica. Il sito di iniezione deve essere cambiata ogni giorno. Quando si utilizza l’iniezione intorno all’ombelico o alla coscia, una piega della pelle deve essere tenuto con il pollice e l’indice, mentre viene fatta l’iniezione. L’ago deve essere iniettato in un 45 – a 90 gradi.
Siringhe dose fissa – Per garantire la consegna della dose piena, non espellere le bolle d’aria dalla siringa preriempita prima dell’iniezione. Tenere la siringa per i lati aperti del dispositivo. Rimuovere la protezione dell’ago. Inserire l’ago nella zona di iniezione. Premere lo stantuffo della siringa mentre si tiene la flangia dito finché è stato dato l’intera dose rimanga nella siringa. La protezione dell’ago non sarà attivato se non è stato dato l’intera dose. Rimuovere l’ago dal paziente. Lasciate andare il pistone e permettere la siringa in modo che all’interno del dispositivo fino a quando l’ago sia completamente protetto. Eliminare il montaggio in contenitori omologati.
Tenere i prodotti, così come siringhe e aghi, fuori dalla portata dei bambini e animali domestici. Non riutilizzare gli aghi, siringhe, o altri materiali. Chiedete al vostro fornitore di assistenza sanitaria come smaltire questi materiali dopo l’uso. Seguire tutte le norme locali per lo smaltimento.
Se si dimentica una dose di dalteparina, contattare immediatamente il medico.

Chiedete al vostro fornitore di cure mediche tutte le domande che potresti avere su come utilizzare dalteparina.

Importanti informazioni di sicurezza:

Dalteparina può ridurre il numero di coagulo che formano le cellule (piastrine) nel sangue. Evitare attività che possono causare contusioni o lesioni. Informi il medico se ha insoliti ecchimosi o sanguinamento. Informi il medico se si dispone di scuro, catramosi, o feci sanguinolente.
Informi il medico o il dentista che si prende dalteparin prima di sottoporsi a cure mediche o dentarie, cure d’emergenza, o interventi chirurgici.
Prima di iniziare a prendere qualsiasi nuova prescrizione o medicine senza ricetta medica, controllare l’etichetta per vedere se ha l’aspirina, ibuprofene o naprossene in esso. Se lo fa o non si è sicuri, contattare il medico o il farmacista.
Se avete mai avuto una reazione allergica ad alcool benzilico, chiedete al vostro medico o il farmacista se il farmaco ha alcool benzilico in esso.
Dalteparin può influenzare alcuni test di laboratorio, tra cui enzimi epatici. Assicurati che il tuo medico e del personale di laboratorio so che sta utilizzando dalteparin.
Le prove di laboratorio, compresi conta completa delle cellule del sangue (per esempio, numero di piastrine), la chimica del sangue e test per il sangue nelle feci, possono essere eseguiti durante l’utilizzo dalteparin. Questi test possono essere utilizzati per monitorare la sua condizione o di controllo degli effetti collaterali. Essere sicuri di mantenere tutti i medici e gli appuntamenti di laboratorio.
Utilizzare dalteparin con cautela nei pazienti anziani e possono essere più sensibili ai suoi effetti, soprattutto l’emorragia.
Alcune forme di dalteparin contengono alcool benzilico. Non usare la medicina con alcol benzilico a neonati o bambini. Esso può causare effetti collaterali gravi e talvolta fatali. Se avete domande, consultare il medico o il farmacista.
Dalteparin deve essere usato con estrema cautela nei bambini, la sicurezza e l’efficacia nei bambini non sono state confermate.
Gravidanza e allattamento: Dalteparina possono contenere l’alcool benzilico conservante, che può causare danni al feto. Se rimane incinta, utilizzare una formulazione senza questo conservante. Discutere di eventuali domande o problemi con il proprio medico o il farmacista. Se rimane incinta, contattare il medico. Avrete bisogno di discutere i vantaggi e sui rischi dei dalteparin durante la gravidanza. Dalteparin si trova nel latte materno. Se sono o saranno l’allattamento al seno durante l’uso di Dalteparina, consultare il medico. Discutere di eventuali possibili rischi per il bambino.

Possibili effetti collaterali di dalteparin:

Tutti i farmaci possono causare effetti indesiderati, ma molte persone non hanno o hanno minori effetti collaterali. Verificare con il proprio medico se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati più comuni persistono o diventano fastidiosi:

Lieve sanguinamento, ecchimosi, irritazione, dolore, rossore o gonfiore al sito di iniezione.

Consultare un medico subito se uno di questi effetti indesiderati gravi si verificano:

Gravi reazioni allergiche (rash, orticaria, prurito, difficoltà di respiro, senso di oppressione al petto, gonfiore della bocca, viso, labbra o lingua), feci sanguinolente, nero, o sgabelli catramosi; macchie rosse scure sotto la pelle, difficoltà a camminare, svenimenti , febbre, urine rosa o rosso, vertigini grave o persistente o debolezza, formicolio, intorpidimento (soprattutto nelle gambe e piedi), e debolezza muscolare; insolita lividi o sanguinamento, vomito, che assomigliano a chicchi di caffè.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati che possono verificarsi. Se avete domande circa gli effetti collaterali, contattare il fornitore di assistenza sanitaria. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio

Alcuni effetti collaterali di Dalteparina non possono essere riportati. Consultare sempre il proprio medico o specialista sanitario per un consiglio medico.

Per il consumatore

Si applica a dalteparina: soluzione sottocutaneo

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione dalteparin: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare dalteparin e chiamare subito il medico se si ha un grave effetto collaterale, come:

sanguinamento insolito (naso, bocca, vagina, o del retto), sanguinamento da ferite o iniezioni ago, qualsiasi sanguinamento che non si fermerà;

ecchimosi, macchie puntiformi viola o rosso sotto la pelle;

pallore, sensazione di testa leggera o di mancanza di respiro, tachicardia, problemi di concentrazione;

feci nere o con sangue, tosse con sangue o vomito, che assomigliano a chicchi di caffè;

intorpidimento, formicolio, o debolezza muscolare (soprattutto nelle gambe e piedi);

perdita di movimento in qualsiasi parte del vostro corpo;

debolezza improvvisa, forte mal di testa, confusione, o problemi nel linguaggio, la visione o l’equilibrio, o

problemi di respirazione.

Meno gravi effetti collaterali includono dolore, arrossamento o gonfiore in cui il farmaco è stato iniettato.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati possono verificarsi e altri. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a dalteparina: soluzione sottocutaneo

Generale

Sanguinamento o emorragico complicazioni possono verificarsi in qualsiasi luogo nel corpo. Tuttavia, in generale l’incidenza di sanguinamento è stato basso. Ematoma al sito di iniezione è la complicanza sanguinamento più comunemente riportati, e l’incidenza di sanguinamento può aumentare con dosi superiori a 2500 intl unità al giorno.

Qualsiasi riduzione inspiegabile della pressione arteriosa e / o ematocrito dovrebbe indurre considerazione di un possibile evento emorragico.

Protamina può essere usato per neutralizzare gli effetti emorragici di dalteparina. Protamina deve essere somministrato alla dose di 1 mg di protamina per 100 unità anti-Xa di dalteparina.

Uno studio multicentrico ben controllato (Kakkar et al, 1993) ha valutato la prevenzione del tromboembolismo venoso dopo chirurgia addominale maggiore. Il numero totale di pazienti con episodi di sanguinamento non era significativamente differente (3,6% vs 4,8%, p = 0,10) con dalteparina 2500 unità intl una volta al giorno rispetto a 5000 unità internazionali di eparina non frazionata due volte al giorno. Tuttavia, l’incidenza di ematomi correlate ferita era significativamente maggiore nel gruppo eparina (1,4% contro 2,7%).

In un altro studio (Bergqvist et al, 1986) 5000 unità internazionali di dalteparin una volta al giorno rispetto a 5000 unità internazionali di eparina non frazionata due volte al giorno ha portato a complicazioni significativamente più emorragiche (4,6% contro 11,6%). Non vi era alcuna differenza nella riduzione della trombosi venosa profonda tra i due gruppi di trattamento. Il più alto dosaggio di dalteparin può aver portato a più problemi di sanguinamento.

Gli stati produttori nel pacchetto di etichettatura dalteparin che l’incidenza di sanguinamento può aumentare con dosi più alte. Il numero di trasfusioni postoperational richiesti in pazienti che ricevono 2.500 unità internazionali contro intl 5000 unità al giorno è stato del 5,7% (n = 459) e il 15,9% (n = 508) dei pazienti, rispettivamente.

Kakkar e colleghi hanno notato che, rispetto ai non-tappi di spurgo, i pazienti che sanguinano con l’uso di dalteparina erano più anziani (età media 64 anni), più probabilità di essere di sesso maschile, di avere un tumore maligno, o da prendere farmaci anti-infiammatori non steroidei, tra cui aspirina.

Ematologica

Effetti collaterali ematologici hanno incluso trombocitopenia (fino al 13,6%), trombocitosi, trombosi, e anemia ipocromica. La trombocitopenia si è verificato più frequentemente nei pazienti trattati con eparina non frazionata che con eparina a basso peso molecolare. Il produttore riferisce conta piastrinica inferiore a 100.000 / mm3 e meno di 50.000 / mm3 in meno dell’1% dei pazienti trattati con dalteparina da studi clinici iniziali che supportano indicazioni non tumorali. La reale incidenza di trombocitopenia indotta dalteparin non è noto.

Effetti collaterali ematologici hanno incluso anche un caso di ematoma con sindrome compartimentale successiva nella coscia di un paziente che riceve dalteparin per angina.

I pazienti sottoposti ad anestesia o puntura e anticoagulanti o che spinale / epidurale sono programmati per essere anticoagulante con eparine a basso peso molecolare o eparinoidi sono a rischio di paralisi a lungo termine o permanente a causa di ematoma epidurale o spinale. Il rischio di questi eventi è aumentato l’uso di cateteri epidurali permanenti o con l’uso concomitante di inibitori piastrinici, altri anticoagulanti o farmaci che influenzano l’emostasi.

Uno studio clinico controllato ben (Warkentin, et al) ha valutato la frequenza di trombocitopenia indotta da eparina in 665 pazienti trattati con eparina a basso peso molecolare o Eparina non frazionata per la profilassi post-chirurgica della trombosi venosa profonda. Trombocitopenia indotta da eparina è stata definita come una diminuzione della conta piastrinica al di sotto di 150.000 m2 che ha avuto inizio 5 o più giorni dopo l’inizio del farmaco in studio e un positivo test in vitro per anticorpi. Trombocitopenia indotta da eparina si è verificato nel 2,7% dei pazienti trattati con eparina a basso peso molecolare. L’incidenza di trombosi era significativamente più alta nei pazienti con trombocitopenia indotta da eparina (88,9% contro 17,8%). Anticorpi IgG eparina-dipendenti segnalati più frequentemente in quelli trattati con eparina non frazionata rispetto a eparina a basso peso molecolare (7,8% contro 2,2%, rispettivamente).

Un piccolo studio (Ramakrishan, et al) ha riportato che l’incidenza di cross-reattività tra eparina non frazionata e dalteparina in pazienti con trombocitopenia indotta da eparina è stata del 40% (6/15 pazienti). Sette dei restanti 9 pazienti che non hanno dimostrato in vitro reattività crociata sono stati trattati con successo con dalteparina. A causa della cross-reattività vasta, eparine a basso peso molecolare non sono indicati per il trattamento della trombocitopenia indotta da eparina. Tuttavia, molti studi hanno dimostrato che questo può essere fatto con successo.

I pazienti precedentemente esposti ad eparina non frazionata o eparina a basso peso molecolare, sembrano essere più suscettibili allo sviluppo di trombocitopenia indotta da eparina (HIT) e complicanze tromboemboliche HIT-correlate (ad esempio, attacco ischemico transitorio, ictus) rispetto a coloro che non sono mai stati esposti.

Trombocitopenia indotta da eparina (HIT) è un immuno-mediata, reazione protrombotico che si verifica nel 0,5% e il 5% dei pazienti trattati con eparina non frazionata ed in meno dell’1% dei pazienti trattati con eparina a basso peso molecolare (EBPM). La diminuzione della conta piastrinica associata HIT inizia di solito da 5 a 14 giorni dopo l’inizio eparina. Tuttavia, i pazienti con una precedente esposizione a eparina possono avere una brusca diminuzione delle piastrine al riavvio eparina. I pazienti con HIT EBPM indotta presentano un maggiore ritardo nella comparsa dei sintomi rispetto a coloro che sviluppano da eparina non frazionata. Dopo l’interruzione, conta delle piastrine cominciano a recuperare entro 4 giorni, ma può richiedere più di 2 settimane nei pazienti con anticorpi HIT alto titolo. Trombocitopenia è causata da anticorpi IgG eparina-dipendenti che si legano a una proteina specifica piastrine, fattore piastrinico 4 (PF4). Il complesso immune eparina-PF4-IgG si lega alle piastrine causando l’attivazione piastrinica. Le piastrine attivate causa rilascio di microparticelle procoagulanti derivazione piastrinica, che accelerano le reazioni di coagulazione e genera trombina. LMWHs hanno una reattività incrociata con alta circolanti complesso eparina-PF4 IgG-immune. I fattori associati a un più alto rischio di sviluppare trombosi HIT-associati includono le donne, non bianchi, la gravità della trombocitopenia, e peso inferiore del corpo. Le complicanze associate HIT includono esacerbazione di tromboembolia venosa, trombosi arteriosa o venosa, arto cancrena, ictus, e necrosi cutanea. Gli anticorpi che causano HIT di solito scompaiono dopo circa 3 mesi, pertanto, l’uso di eparina non frazionata o LMWH può essere considerato in un paziente con una storia di HIT se il test degli anticorpi è negativo.

Epatico

Albada e colleghi hanno notato aumenti di aspartato aminotransferasi (AST) e alanina aminotransferasi (ALT), provenienti da 17 unità / L a 24,5 unità / L e 22,5 unità / L a 45 unità / L, rispettivamente, in quelli trattati con dalteparina fino a 10 giorni per il trattamento del tromboembolismo venoso acuto. Funzioni del fegato test tendono a raggiungere un massimo entro la prima settimana di terapia e poi di solito tornare alla normalità.

Il produttore ha segnalato aumenti asintomatici dei livelli delle transaminasi epatiche (SGOT / AST e SGPT / ALT) superiori a 3 volte il limite normale superiore nel 4,7% e 4,2%, rispettivamente, dei pazienti con indicazioni non tumorali.

Effetti collaterali epatici di dalteparina e altri eparine a basso peso molecolare hanno incluso aumenti transitori asintomatici nei test di funzionalità epatica, che di solito sono reversibili e clinicamente insignificante.

Locali

Effetti collaterali locali di iniezioni sottocutanee comprendono dolore, eritema e formazione di ematomi. Raramente i pazienti possono avvertire dolore, indurimento rosso e ulcerazioni necrotiche al sito di iniezione. Necrosi cutanea a distanza dal sito di iniezione è stata riportata anche.

L’effetto collaterale più comune è ematoma al sito di iniezione. Il dolore al sito di iniezione può essere dose-correlata, che si verificano più frequentemente con dosi superiori a 2500 intl unità al giorno. Uno studio ha trovato che il dolore al sito di iniezione è stata significativamente maggiore con eparina non frazionata (5000 unità intl due volte al giorno) contro Dalteparina (5000 intl unità una volta al giorno).

Necrosi della pelle si è verificato con eparina a basso peso molecolare e può essere dovuto a necrolisi epidermica tossica.

Ipersensibilità

Effetti collaterali di ipersensibilità sono raramente inclusi rash, febbre, prurito, eruzioni bollose e necrosi cutanea. Sono state segnalate reazioni anafilattiche.

Muscoloscheletrico

Un paziente ha subito gravi osteoporosi dopo l’utilizzo di alte dosi di eparina non frazionata per un anno per la trombosi venosa profonda ed embolia polmonare ricorrente. Il paziente è stato passato a 15.000 unità di eparina a basso peso molecolare quotidiana ed è rimasto privo di tromboembolismo o di osteoporosi. Questo incontrollata, rapporto preliminare suggerisce eparine a basso peso molecolare non può causare l’osteoporosi.

Effetti collaterali muscoloscheletrico hanno incluso un caso che suggerisce che le eparine a basso peso molecolare possono prevenire l’osteoporosi durante l’uso prolungato. Eparina non frazionata può aggravare o causare l’osteoporosi.

Dermatologica

Effetti indesiderati dermatologici hanno incluso l’alopecia e rari casi di necrosi cutanea. Almeno un caso di acuta esantematica generalizzata pustolosi è stato riportato dopo somministrazione di dalteparina. Dopo l’interruzione, sintomi risolti entro 2 settimane.

Alopecia connessi all’uso di dalteparina è stato riportato. I casi hanno coinvolto pazienti di sesso femminile di età compresa tra 9 anni a 75 anni. La paziente 9 anni richiesto anticoagulazione per una malattia cardiaca mentre gli altri pazienti sono stati anticoagulante durante la dialisi per insufficienza renale cronica. In ogni caso, il ritiro di dalteparina ha provocato un ritorno alla normale crescita dei capelli.

Genito-urinario

Sono stati segnalati effetti collaterali genito-urinario tra cui almeno un caso di priapismo associato alla terapia dalteparina.

In caso di sovradosaggio è sospettato:

Contattare il 118 immediatamente. I sintomi possono includere sanguinamento insolito o ecchimosi (ad esempio, sangue dal naso, lividi, sangue nelle urine o feci).

La corretta conservazione dei dalteparin:

Conservare dalteparin a temperatura ambiente, tra 68 e 77 gradi F (20 e 25 gradi C). Conservare lontano da calore, umidità e luce. Tenere dalteparin fuori dalla portata dei bambini e lontano da animali domestici.

Informazioni generali:

Se avete domande su Dalteparina, si prega di parlare con il medico, il farmacista, o il fornitore di assistenza sanitaria.
Dalteparina deve essere utilizzato solo da parte del paziente per i quali è prescritto. Non condividere con altre persone.
Se i sintomi non migliorano o se peggiorano, consultare il medico.
Controllare con il vostro farmacista come eliminare i medicinali non utilizzati.

Questa informazione non deve essere usato per decidere se adottare o meno dalteparina o qualsiasi altro medicinale. Solo il medico ha la conoscenza e la formazione di decidere quali farmaci è giusto per te. Queste informazioni non sostiene alcun farmaco come sicuri, efficaci, o approvato per il trattamento di ogni paziente o condizione di salute. Questo è solo un breve riassunto di informazioni di carattere generale su dalteparin. Essa non comprende tutte le informazioni circa i possibili usi, indicazioni, avvertenze, precauzioni, interazioni, effetti collaterali o rischi che possono applicarsi a dalteparina. Questa informazione non è una consulenza medica specifica e non sostituisce le informazioni che ricevete dal vostro fornitore di assistenza sanitaria. È necessario parlare con il vostro fornitore di assistenza sanitaria per informazioni complete circa i rischi ei benefici dell’utilizzo dalteparin.