Cloruro di potassio, Epiklor

Cloruro di potassio (EPIKLOR, K-Dur, K-Lor, K-Tab): EFFETTI COLLATERALI, CONTROINDICAZIONI, POSOLOGIA, DOSAGGIO, INDICAZIONI E DOSI

Nome Generico: cloruro di potassio  Marchi: EPIKLOR, K-Dur, K-Lor, K-Tab, Kal Potassio 99, Kaochlor SF, Kaon-CL, Kay Ciel, Klor-Con, Micro-K, Rum-K  Disponibilità: su prescrizione e da banco  Categoria di Gravidanza: C, il rischio non può essere escluso

Qual è il cloruro di potassio?

Il potassio è un minerale che si trova in molti alimenti ed è necessario per molte funzioni del corpo, in particolare il battito del tuo cuore.

Cloruro di potassio è usato per prevenire o trattare bassi livelli di potassio nel sangue (ipokaliemia). Livelli di potassio può essere basso come conseguenza di una malattia o di prendere alcuni farmaci, o dopo una malattia prolungata con diarrea o vomito.

Cloruro di potassio può essere utilizzato anche per altri scopi non elencati in questo farmaco guida.

Informazioni importanti su cloruro di potassio

Si consiglia di non utilizzare il cloruro di potassio, se si soffre di insufficienza renale, morbo di Addison, gravi ustioni o altre lesioni dei tessuti, se è disidratato, se si prende alcuni diuretici (pillole d’acqua), oppure se si hanno alti livelli di potassio nel sangue (iperkaliemia ). Non schiacciare, masticare, rompersi, o succhiare una compressa a rilascio prolungato o capsula. Inghiottire l’intera pillola. Rottura o schiacciamento la pillola può causare troppo del farmaco a essere rilasciata in una sola volta. Succhiare su una tavoletta di potassio può irritare la bocca o della gola. Prendere cloruro di potassio con cibo o subito dopo un pasto.

Per essere sicuri di cloruro di potassio è aiutare la vostra condizione, il tuo sangue può avere bisogno di essere testati spesso. La frequenza cardiaca può anche essere controllata utilizzando un elettrocardiografo o ECG (talvolta chiamato un elettrocardiogramma) per misurare l’attività elettrica del cuore. Questo test aiuta il medico a determinare per quanto tempo a trattarla con potassio. Da non perdere gli appuntamenti in programma.

Effetti indesiderati gravi di potassio includono battito cardiaco irregolare, debolezza muscolare o sensazione di zoppicare, forte dolore allo stomaco, e intorpidimento o formicolio alle mani, piedi, o la bocca.

Non smetta di prendere questo farmaco senza prima parlare con il medico. Se interrompe il potassio improvvisamente, la sua condizione potrebbe peggiorare.

Prima di prendere cloruro di potassio

Non si deve usare il cloruro di potassio, se è allergico ad esso, o se si dispone di alcune condizioni. Assicurarsi che il medico sappia se si dispone di:

  • alti livelli di potassio nel sangue (iperkaliemia);
  • insufficienza renale;
  • Malattia di Addison (un disturbo della ghiandola surrenale);
  • una lesione dei tessuti di grandi dimensioni come ad esempio una grave ustione;
  • se si è gravemente disidratata, oppure
  • se sta prendendo un diuretico “risparmiatori di potassio” (acqua pillola) come amiloride (Midamor, Moduretic), spironolattone (Aldactone, Aldactazide), triamterene (Dyrenium, Dyazide, Maxzide).

Per essere sicuri di poter tranquillamente prendere il cloruro di potassio, informi il medico se avete una qualsiasi di queste altre condizioni:

  • malattie renali;
  • malattie cardiache o la pressione alta;
  • un blocco nello stomaco o nell’intestino, o
  • diarrea cronica (come la colite ulcerosa, morbo di Crohn).

FDA gravidanza categoria C. Non è noto se il cloruro di potassio sarà danneggiare il feto. Informi il medico se è incinta o sta pianificando una gravidanza durante l’utilizzo di questo farmaco. Non è noto se il cloruro di potassio passa nel latte materno o se potrebbe danneggiare un bambino di cura. Non usare questo farmaco senza dirlo al medico se sta allattando un bambino.

Cloruro di potassio Avvertenze Gravidanza

Cloruro di potassio è una molecola presente in natura. Se la sostituzione di potassio è necessario in un paziente in stato di gravidanza, particolare attenzione alla concentrazione di potassio nel siero materno è raccomandato a causa del rischio di aritmie cardiache materne e fetali associate a concentrazioni di potassio sierico anomale. I dati della Michigan Medicaid difetti di nascita di studio, in cui 104.339 consegne tra il 1980 e il 1983 e di 229.101 consegne tra il 1985-1992 sono stati studiati in modo retrospettivo, rivelano incongruenze rispetto alla associazione di cloruro di potassio e di difetti alla nascita (comunicazione, Frank Rosa, MD, scritto Food and Drug Administration, 1994). In questi due studi, 116 e 166 donne sono stati esposti al cloruro di potassio durante la gestazione, rispettivamente. Delle 116 donne dal periodo 1980-1983, sono stati osservati 14 difetti (7 ci si aspettava), di cui 4 erano anomalie cardiovascolari (1 era previsto). Delle 166 donne dal periodo 1985-1992, sono stati osservati 8 difetti (7 ci si aspettava), nessuno dei quali anomalie cardiovascolari. Non ci sono stati casi di palatoschisi da entrambi periodo studiato. Mentre i dati più vecchi sembrano supportare un’associazione tra cloruro di potassio e difetti di nascita, questi ultimi dati non forniscono evidenza di un’associazione statisticamente significativa. Non vi sono dati per quanto riguarda gli effetti del cloruro di potassio sulla durata del lavoro, il tipo di procedura di consegna necessario, risposte materna e neonatale, e di conseguente sviluppo del bambino quando somministrato per via endovenosa durante il travaglio e il parto. Attento monitoraggio del materno e neonatale fluido equilibrio, il glucosio e la concentrazione degli elettroliti e dell’equilibrio acido-base è raccomandato durante la somministrazione di cloruro di potassio per via endovenosa durante il travaglio e il parto.

Cloruro di potassio è stato assegnato alla categoria C di gravidanza da parte della FDA. Gli studi sugli animali non hanno rivelato evidenza di teratogenicità. Non esistono dati controllati in donne in gravidanza. Alcuni esperti considerano la sostituzione di potassio ad essere relativamente sicuro per le donne in stato di gravidanza, se indicato. Cloruro di potassio deve essere somministrato durante la gravidanza solo quando beneficio superi il rischio.

Cloruro di potassio Avvertenze allattamento

Il latte umano è naturalmente a basso contenuto di potassio, con una media di circa 13 mEq / L. Non ci sono segnalazioni di effetti avversi associati con i sali di potassio nel lattante, e sono considerati improbabili fino a quando il livello di potassio nel siero materno non è eccessivo. Un produttore raccomanda cautela nel somministrare le soluzioni di cloruro di potassio per via endovenosa ad una femmina di cura.

Come devo prendere il cloruro di potassio?

Prendere cloruro di potassio esattamente come prescritto dal medico. Non assumere in quantità maggiore o minore o più a lungo di quanto raccomandato. Seguire le indicazioni sulla vostra etichetta di prescrizione.

Mescolare la polvere, granuli, o in forma liquida di questo farmaco con almeno 4 once (una mezza tazza) di acqua fredda o di succo di frutta prima di prendere. Bere la miscela lentamente, 5 fino a 10 minuti in tutto. Per essere sicuri di ottenere l’intera dose, aggiungere un po ‘d’acqua per lo stesso bicchiere, agitare delicatamente e bere subito.

Non schiacciare, masticare, rompersi, o succhiare una compressa a rilascio prolungato o capsula. Inghiottire l’intera pillola. Rottura o schiacciamento la pillola può causare troppo del farmaco a essere rilasciata in una sola volta. Succhiare su una tavoletta di potassio può irritare la bocca o della gola.

Prendere cloruro di potassio con cibo o subito dopo un pasto.

Il trattamento può includere una dieta speciale. E ‘molto importante seguire il programma di dieta creato per voi dal vostro medico o nutrizione consigliere. È necessario acquisire familiarità con la lista degli alimenti si dovrebbe mangiare o evitare per contribuire a controllare la malattia.

Cibi ricchi di potassio sono: zucca, patate al forno (pelle), spinaci, lenticchie, broccoli, cavolini di Bruxelles, zucchine, ai reni o marina fagioli, uva, anguria, succo d’arancia, banane, melone e latte magro o yogurt. Consumare solo le quantità giornaliere raccomandate dal medico o nutrizione consigliere.

Per essere sicuri di cloruro di potassio è aiutare la vostra condizione, il tuo sangue può avere bisogno di essere testati spesso. La frequenza cardiaca può anche essere controllata utilizzando un elettrocardiografo o ECG (talvolta chiamato un elettrocardiogramma) per misurare l’attività elettrica del cuore. Questo test aiuta il medico a determinare per quanto tempo a trattarla con potassio. Da non perdere gli appuntamenti in programma.

Non smetta di prendere questo farmaco senza prima parlare con il medico. Se interrompe il potassio improvvisamente, la sua condizione potrebbe peggiorare.

Conservare a temperatura ambiente lontano da umidità e calore. Conservare il farmaco in un contenitore chiuso.

Che cosa accade se manco una dose?

Prendere la dose non appena se ne ricorda. Se è quasi ora per la dose successiva, saltare la dose e prendere la medicina la prossima volta regolarmente programmati. Non prendere la medicina extra per compensare la dose dimenticata.

Cosa succede se per overdose?

Rivolgersi al medico di emergenza o contattare il 118.

Sintomi di overdose possono includere sensazione di pesantezza nelle braccia o le gambe, confusione, respirazione debole o superficiale, battito cardiaco lento o irregolare, convulsioni (convulsioni), o sensazione di come si potrebbe svenire.

Che cosa devo evitare durante l’assunzione di cloruro di potassio?

Evitare l’assunzione di integratori di potassio o utilizzando altri prodotti che contengono potassio, senza prima chiedere al vostro medico. Sostituti del sale o prodotti dietetici a basso contenuto di sale spesso contengono potassio. Se si prende alcuni prodotti insieme si potrebbe accidentalmente avere troppo potassio. Leggere l’etichetta di qualunque altra medicina che si sta utilizzando per vedere se contiene potassio.

Effetti collaterali Cloruro di potassio

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica al cloruro di potassio: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare il cloruro di potassio e chiamare subito il medico se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • confusione, ansia, sensazione di come si potrebbe svenire;
  • battito cardiaco irregolare;
  • sete estrema, aumento della minzione;
  • disagio gamba;
  • debolezza muscolare o sensazione di zoppicare;
  • intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi, o intorno alla bocca;
  • forte dolore allo stomaco, diarrea o vomito in corso;
  • nero, sanguinoso, o sgabelli catramosi;
  • tosse con sangue o vomito, che assomigliano a chicchi di caffè.

Meno gravi effetti collaterali di cloruro di potassio possono includere:

  • lieve nausea o disturbi allo stomaco;
  • diarrea lieve o occasionale;
  • leggero formicolio alle mani o ai piedi;
  • aspetto di una tavoletta di cloruro di potassio nelle feci.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati possono verificarsi e altri. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Effetti collaterali nel dettaglio

Alcuni effetti collaterali di cloruro di potassio non possono essere riportati. Consultare sempre il proprio medico o specialista sanitario per un consiglio medico.

Per il consumatore

Si applica a cloruro di potassio: rilascio prolungato orale capsula, liquido orale, polvere orale per la ricostituzione, compressa orale, compresse a rilascio prolungato orale

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica durante l’assunzione di cloruro di potassio: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Smettere di usare questo farmaco e chiamare subito il medico se si dispone di uno qualsiasi di questi gravi effetti collaterali:

  • confusione, ansia, sensazione di come si potrebbe svenire;
  • battito cardiaco irregolare;
  • sete estrema, aumento della minzione;
  • disagio gamba;
  • debolezza muscolare o sensazione di zoppicare;
  • intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi, o intorno alla bocca;
  • forte dolore allo stomaco, diarrea o vomito in corso;
  • nero, sanguinoso, o sgabelli catramosi, o
  • tosse con sangue o vomito, che assomigliano a chicchi di caffè.

Meno gravi effetti collaterali di cloruro di potassio possono includere:

  • lieve nausea o disturbi allo stomaco;
  • diarrea lieve o occasionale;
  • leggero formicolio alle mani o ai piedi, o
  • aspetto di una tavoletta di cloruro di potassio nelle feci.

Questa non è una lista completa degli effetti indesiderati possono verificarsi e altri. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali.

Per gli operatori sanitari

Si applica a cloruro di potassio: polvere di compounding, soluzione endovenosa, capsula a rilascio prolungato orale, a rilascio prolungato orale granuli, liquidi per via orale, polvere orale per la ricostituzione, compressa orale, compresse a rilascio prolungato orale

Metabolica

Effetti collaterali metabolici sono stati riportati raramente e sono di solito il risultato di iperkaliemia. Il rischio di iperkaliemia è relativamente alta nei pazienti con preesistente insufficienza renale.

Segni di iperkaliemia includono debolezza muscolare, tra cui Frank muscolo scheletrico e diaframma paralisi, aritmie cardiache, e modificazioni dell’ECG. Modificazioni ECG comuni associati con ipokaliemia includono la perdita di onde P, ampi complessi QRS, diminuzione dei tassi, e disturbi della conduzione. In caso di tossicità si sospetta o documentata, di potassio deve essere interrotto immediatamente. Mentre il monitoraggio ECG, una combinazione di insulina e destrosio in un rapporto di 3 g di destrosio per ogni 1 unità di insulina può essere somministrata. Bicarbonato di sodio da 50 a 100 mEq e gluconato di calcio al 10% per via endovenosa può essere utile se l’acidosi è presente. Resine di potassio-vincolanti o dialisi può essere necessario nei casi più gravi.

A 74-year-old donna che riceve un trattamento di emodialisi cronica intermittente tre volte a settimana per 5 mesi ha sviluppato arresto cardiopolmonare secondaria a grave iperkaliemia in due diverse occasioni. Il paziente aveva una storia di calcolosi renale, ipertensione, malattia vascolare renale e malattia polmonare ostruttiva cronica (30 anni di storia di fumo). Un sostituto del sale contenenti potassio era una causa probabile.

Il Boston Collaborative Drug Surveillance Program monitorato 16.048 pazienti consecutivi. dei quali 4.921 (31%) avevano ricevuto cloruro di potassio (KCl). Le reazioni avverse sono state riportate nel 5,8%, l’essere iperkaliemia più comune

L’iperkaliemia è significativamente più probabile dopo somministrazione endovenosa e in pazienti anziani con uremia che ricevono dosi elevate.

Gastrointestinale

Gastrointestinali (GI) effetti indesiderati sono stati riportati dal cloruro di potassio per via orale. Hanno incluso cattivo gusto o retrogusto, nausea (10% al 30%), dolore addominale (20%), diarrea (25%), dispepsia o “bruciore” (5% a 20%) e GI ulcerazione. Raramente questi hanno incluso occlusione intestinale gastrica o piccola associato all’uso di preparati solidi.

In un grande studio retrospettivo di 104.908 pazienti, l’incidenza di sanguinamento del tratto gastrointestinale superiore era 0,3% al 0,4%, a seconda del tipo di preparazione KCl. Il rischio di emorragia gastrointestinale era inferiore di circa il 30% con l’uso di un preparato KCl microincapsulato rispetto ad una preparazione cera-matrice.

Tutte le preparazioni KCl solido possono causare danni erosiva della mucosa gastrointestinale, soprattutto quando sono somministrati in dosi elevate con un agente anticolinergico. Agenti anticolinergici aumento GI di transito (e contatto potassio-mucosa) tempo.

L’incidenza di piccola ulcerazione intestinale associato incapsulato o cera-matrice KCl è relativamente bassa, media meno di 1 per 100.000 pazienti-anno. L’incidenza di piccole lesioni intestinali associate a KCl rivestimento enterico è più elevato, in media dal 40 al 50 per 100.000 pazienti-anno.

I pazienti a più alto rischio di lesioni gastrointestinali comprendono gli anziani, l’immobile e quelli con sclerodermia, diabete mellito, la sostituzione della valvola mitrale, cardiomegalia o stenosi esofagea. Questi problemi erano molto più comune con l’uso di KCl rivestimento enterico, questa forma di farmaco è stato ritirato dal mercato nel 1965.

La patogenesi di ulcerazione potassio indotta non è noto, ma può essere diretta o lesione mucosa induzione di insufficienza vascolare mesenterica locale.

Quasi la metà di tutti i pazienti si lamentano di un cattivo gusto o retrogusto.

KCl liquido può essere una scelta migliore per i pazienti con una storia di stenosi esofagea o dilatazione atriale sinistra.

Locali

Locali effetti collaterali legati alla somministrazione per via endovenosa hanno incluso flebite o eritema al sito di iniezione e dolore con l’infusione.

Reazioni locali legate alla somministrazione endovenosa di KCl verificano nel 25% dei pazienti. Diluendo 40 mEq di KCl o meno in 1 litro o più di soluzione endovenosa e somministrazione di questa concentrazione in non meno di 1 ora si consiglia di ridurre la probabilità di questi problemi. Se la situazione clinica non è critica e il siero del paziente K + è 2,5 mEq / L o più, una velocità di infusione non superiore è raccomandato 10 mEq / h.

Dati limitati mostrano che il dolore infusione era significativamente meno comune tra i pazienti quando KCl (in D5W) è stato infuso con 50 mg di lidocaina rispetto a infusioni KCl senza lidocaina.

Sistema nervoso

Un singolo caso di paraplegia dopo l’iniezione epidurale di 15 ml di 15% KCl e bupivacaina è stato riportato. Il paziente ha subito danni neurologici permanenti, che si pensa sia dovuto all’alta concentrazione extracellulare di potassio nella iniezione. Sali di potassio non sono abitualmente utilizzati come adiuvanti agli anestetici locali.

Effetti collaterali sul sistema nervoso hanno incluso un singolo rapporto di paraplegia dopo l’iniezione epidurale.

Ipersensibilità

Effetti collaterali di ipersensibilità sono state riportate raramente. Essi hanno incluso un caso di dermatite da contatto.

Dermatologica

Effetti indesiderati dermatologici hanno raramente incluso rash cutaneo.

Quali altri farmaci possono incidere cloruro di potassio?

I seguenti farmaci possono interagire con cloruro di potassio. Informi il medico se si utilizza uno qualsiasi di questi:

  • Eplerenone (Inspra);
  • digossina (digitale, Lanoxin);
  • chinidina (Quinaglute, Quinidex, Quin-Release);
  • un broncodilatatore come ipratroprium (Atrovent) o tiotropio (Spiriva);
  • un ACE inibitore, come benazepril (Lotensin), Captopril (Capoten), fosinopril (Monopril), enalapril (Vasotec), lisinopril (Prinivil, Zestril), moexipril (Univasc), perindopril (Aceon), quinapril (Accupril), ramipril (Altace ), o trandolapril (Mavik), oppure
  • qualsiasi tipo di diuretico (pillola dell’acqua) come bumetanide (Bumex), clorotiazide (Diuril), clortalidone (Hygroton, Thalitone), acido etacrinico (Edecrin), furosemide (Lasix), idroclorotiazide (HCTZ, HydroDIURIL, Hyzaar, Lopressor, Vasoretic, Zestoretic), indapamide (Lozol), metolazone (Mykrox, Zarxolyn), o torsemide (Demadex).

Questo elenco non è completo e altri farmaci possono interagire con cloruro di potassio. Informi il medico su tutti i farmaci in uso. Questo include over-the-counter, vitamine, erbe e prodotti di prescrizione,. Non iniziare un nuovo farmaco withouttelling il medico.